Grand Imam di al-Azhar: “Papa Francesco uomo di pace”

ROMA  -
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Francia_Conferenza con Grande Imama di Al-Azhar

ROMA  – “Sono felice di essere il primo Sheikh di Al-Azhar che visita il Vaticano e si siede con il Papa in una seduta di discussione e di intesa”. E’ quanto ha detto il Grand Imam di al-Azhar, Ahmad Al-Tayyib, in un’intervista esclusiva rilasciata ieri, dopo l’udienza nel palazzo apostolico, ai media vaticani. L’intervista si e’ svolta presso la residenza dell’Ambasciatore di Egitto presso la Santa Sede e vi hanno partecipato due redattori della Radio Vaticana, padre Jean-Pierre Yammine, responsabile della sezione araba, e Cyprien Viet, della sezione francese, insieme a Maurizio Fontana de L’Osservatore Romano. L’intervista e’ stata ripresa in audio e video da Radio Vaticana e Centro Televisivo Vaticano e si e’ svolta interamente in lingua araba. (Nella foto, incontro a Parigi “Oriente e Occidente. Dialoghi di civiltà”)

“Proseguire la nostra missione sacra, che e’ la missione delle religioni: ‘rendere felice l’essere umano ovunque’“. Cosi’- si legge nella traduzione italiana diffusa oggi dalla Sala Stampa della Santa Sede- l’Imam ha sintetizzato la missione comune sua e del Papa, definito “un uomo di pace, un uomo che segue l’insegnamento del cristianesimo, che e’ una religione di amore e di pace: un uomo che rispetta le altre religioni e dimostra considerazione per i loro seguaci, un uomo che consacra anche la sua vita per servire i poveri e i miseri e che si prende la responsabilita’ delle persone in generale; e’ un uomo ascetico, che ha rinunciato ai piaceri effimeri della vita mondana. Tutte queste- ha concluso l’Imam Al-Tayyib- sono qualita’ che condividiamo con lui e per questo ci siamo sentiti desiderosi di incontrare quest’uomo per lavorare insieme per l’umanita’”. Vedi www.agensir.it

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»