Vaccino, Musumeci inaugura nuovo hub a Palermo: “Già somministrato a 300mila siciliani”

nello musumeci_hub vaccinale palermo
"Secondo il piano regionale dovremmo completare la campagna vaccinale entro la metà di settembre, ma le notizie sul fronte dell'approvvigionamento del vaccino non sono incoraggianti"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

PALERMO – “Oggi inizia la stagione della speranza”. Lo ha detto il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, inaugurando l‘hub vaccinale della Fiera del Mediterraneo di Palermo. “Sono convinto che soltanto con i vaccini potremo tirarci fuori da questa maledetta vicenda”, ha aggiunto il governatore. 

MUSUMECI: “VACCINO SOMMINISTRATO GIÀ A TRECENTOMILA SICILIANI

“Secondo il piano predisposto dal governo regionale – rende noto il governatore – dovremmo completare la campagna di vaccinazione entro la metà di settembre ma le notizie che arrivano sul fronte dell’approvvigionamento del vaccino non sono incoraggianti”.

“Chi doveva mantenere gli impegni non lo ha fatto ma comunque il piano è partito e ora bisogna andare avanti con la mobilitazione da parte di tutti. Spero che arrivi una quantità di vaccino adeguata – ha aggiunto Musumeci -. Qui potremo somministrare il vaccino a circa ottomila persone al giorno”.
Il governatore ha poi concluso con le cifre della vaccinazione in Sicilia: “Abbiamo già vaccinato trecentomila siciliani.

LEGGI ANCHE: Vaccino, hub della Fiera del Mediterraneo di Palermo attivo da lunedì

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»