VIDEO | Coronavirus, mascherine e valigie: i deputati si proteggono

Alla Camera Maria Teresa Baldini, deputata lombarda di Fratelli D'italia si è presentata in aula e in transatlantico con la mascherina
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Il coronavirus arriva in Parlamento. Alla ripresa dei lavori dopo il week end in cui il virus è deflagrato nel nord Italia, i palazzi della politica non sono del tutto immuni al Covid-19. Nessun contagio, però gli effetti del coronavirus si avvertono anche alla Camera e al Senato: chi si protegge, chi vola via, tanti appuntamenti annullati. La deputata Maria Teresa Baldini, di Fratelli d’Italia, si presenta a Montecitorio con la mascherina protettiva sulla bocca. “E’ una forma di protezione per me e per gli altri in questo momento di picco del coronavirus. In Parlamento ci sono persone che arrivano da tutta Italia. Potrei anche essere io a trasmettere il virus visto che vengo da Milano…”. Fucsia Nissoli, deputata eletta all’estero nella circoscrizione America Settentrionale e Centrale, gira per i corridoio della Camera con due enormi valige. È in partenza per gli Stati Uniti, teme che la situazione italiana si aggravi e non la facciano sbarcare nel Paese a stelle e strisce. I presidenti Fico e Casellati domani avrebbero dovuto volare a Londra per parlare di cambiamenti e climatici e Brexit; il viaggio è stato annullato. Matteo Salvini ha cancellato i suoi impegni in giro per l’Italia tra Lombardia e Umbria. Il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri, impegnato nelle suppletive per Roma, ha disdetto un incontro elettorale con i Verdi.

ONOREVOLE CON MASCHERINA: “LA INDOSSI TUTTO IL PARLAMENTO”

I parlamentari indossino la mascherina, perché devono essere i primi a dare il buon esempio. Maria Teresa Baldini, chirurga e deputata di Fratelli d’Italia, è la prima eletta a presentarsi a Montecitorio con la mascherina davanti alla bocca. “Non vuole essere un atto per impaurire o per fraintendere la situazione”, dice in una intervista all’agenzia Dire. E’ arrivata questa mattina a Roma da Milano, passando per Forte dei Marmi. Camera e Senato rischiano il contagio? “Il rischio di contagio esiste per tutti in qualsiasi luogo- osserva- non credo che il Parlamento possa essere uno dei centri così affollati, però ci sono persone che arrivano da tutta Italia. Potrei anche essere io a trasmettere il virus visto che vengo da Milano…”. Da qui la scelta di indossare la mascherina: “Io sono un chirurgo, sono abituata ad avere la mascherina e so che è l’unico modo per fare vera prevenzione, cioè impedire che la mia saliva possa andare da altre persone. Questa è semplicemente una forma di prevenzione e una persona che fa il medico ha l’obbligo di fare prevenzione nei confronti degli altri”. Parlamentari compresi: “È compito di tutti dare un piccolo messaggio e vigilare- sottolinea Baldini- il Parlamento deve essere in prima linea su questa emergenza sanitaria, non deve fermarsi, deve lavorare di più e agire attentamente. Dobbiamo trovare delle strade alternative, non il solito politichese che entra dentro la sanità”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

24 Febbraio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»