Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Padoan: “Se la Ue boccia la manovra segna anche la sua fine”

"L’Europa deve scegliere da che parte stare". O dalla parte di chi finanzia la ricostruzione e aiuta i migranti, o da quella dell'Ungheria
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

padoan-ministro-economiaROMA – “L’Europa deve scegliere da che parte stare. Può accettare il fatto che il nostro deficit passi dal 2 al 2,3 per cento del Pil per far fronte all’emergenza terremoto e a quella dei migranti. Oppure scegliere la strada ungherese, quella che ai migranti oppone i muri, e che va rigettata. Ma così sarebbe l’inizio della fine“. Lo dice il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan, in una intervista a Repubblica.

“È un problema politico- osserva- che riguarda il futuro del continente”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»