Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Scuola, Bonetti: “Analizziamo i dati per valutare riaperture in zona rossa”

elena bonetti
"La campagna vaccinale deve essere il più celere possibile proprio per tutelare questo diritto primario"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Stiamo facendo valutazioni dell’impatto Covid sui bambini piccoli. La nostra idea sull’apertura delle scuole è che le decisioni devono essere commisurate allo stato di reale, scientificamente provata, diffusione del virus a tutela della salute integrale di tutta la popolazione. Quindi, alla luce dei nuovi dati, si sta valutando se questo tipo di incidenza, per esempio, permetterà di avere una rivalutazione in zona rossa per i primissimi anni“. Così la ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia, Elena Bonetti, intervenendo al webinar ‘Next Generation Eu: politiche per la parità di genere e iniziativa ‘No women no panel‘-senza donne non se ne parla’ sul tema della apertura delle scuole.

“Oggi sono chiuse in zona rossa, appena una regione passa in una zona arancione le scuole vanno aperte, a meno che le regioni non facciano scelte differenti– sottolinea Bonetti- Ma siccome abbiamo dato dei criteri oggettivi credo che sia un diritto all’educazione e mi auguro che ci si conformi a questa cabina di regia nazionale che ha una valutazione scientifica alla base”, rilancia.

E conclude: “La campagna vaccinale deve essere il più celere possibile proprio per tutelare questo diritto primario di una generazione che altrimenti releghiamo durante davanti ai computer”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»