Coronavirus, la Cina blocca i trasferimenti da e per Wuhan

I casi di contagio confermati sono oltre 500. Diciassette invece i decessi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Stop ai mezzi pubblici, ai voli e ai collegamenti ferroviari in partenza e in arrivo, con l’aggiunta di un monito a non lasciare la città per i suoi circa 11 milioni di abitanti: queste le ultime misure adottate dalle autorità cinesi a Wuhan, epicentro di un’epidemia di un nuovo ceppo di coronavirus, il 2019-nCoV. A oggi i casi di contagio confermati sono oltre 500. Diciassette invece i decessi. Lo stop ai collegamenti e l’avviso a non lasciare la città sono stati comunicati ieri sera, in una settimana segnata dagli spostamenti per l’inizio dell’Anno lunare cinese. Il blocco dei servizi aerei e ferroviari è entrato invece in vigore stamane. Sul piano internazionale, oggi l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) terrà un nuovo incontro dopo una prima riunione ieri. Il direttore dell’ente, Tedros Ghebreyesus, ha confermato che almeno per ora non è stata dichiarata “l’emergenza globale”.

LEGGI ANCHE

VIDEO | Coronavirus, Sip: “Ecco le 5 cose da sapere”

Coronavirus, Omceo Roma: “I cittadini stiano tranquilli, attivate le procedure”

Coronavirus: sintomi e probabilità di contagio

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

23 Gennaio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»