VIDEO | Maxi sequestro di sigarette di contrabbando, 17 arresti in Sicilia

Il carico, oltre 6 tonnellate di tabacchi lavorati esteri prodotti in Tunisia e negli Emirati arabi, avrebbe fruttato un milione di euro
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

PALERMO – Un maxi sequestro di sigarette di contrabbando e 17 arresti sono stati eseguiti dalla guardia di finanza di Palermo, Trapani e Siracusa: scoperto e bloccato un trasporto di 6,7 tonnellate di tabacchi lavorati esteri prodotti in Tunisia e negli Emirati arabi. Il carico avrebbe fruttato circa un milione di euro.

Gli arrestati sono italiani, libici ed egiziani. Sequestrate anche otto imbarcazioni utilizzate per il trasporto delle sigarette e 160mila euro in contanti.

Nell’operazione sono intervenuti anche i mezzi del Reparto operativo aeronavale di Palermo, del Gruppo aeronavale di Messina e del Gruppo esplorazione marittima di Pratica di Mare: e proprio un Atr 42 di stanza nella base romana, ma in servizio nel canale di Sicilia, ha scoperto le rotte anomale di due imbarcazioni al largo di Lampedusa che in un primo momento navigavano affiancare per poi fare rotta verso i due estremi meridionali della Sicilia, Mazara del Vallo (Trapani) e Siracusa.

Le due imbarcazioni, ognuna di oltre venti metri, si sono fermate ai limiti delle acque territoriali in attesa di mezzi veloci provenienti dalla costa per il trasbordo delle sigarette. Il blitz è scattato all’interno delle 12 miglia nautiche: inseguite e bloccate anche le due navi madri, che nel frattempo avevano fatto rotta verso il nord Africa e che avevano a bordo 11 membri d’equipaggio, tutti stranieri.

Sei, invece, gli italiani bloccati mentre cercavano di trasportare le sigarette sulla terraferma. Tutti si trovano rinchiusi nelle carceri di Trapani e Siracusa. Con l’operazione di oggi dall’inizio dell’anno sale a venti tonnellate il bilancio di sigarette di contrabbando sequestrate dall’inizio dell’anno, 46 gli arresti.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»