Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Ue: “Green pass valga nove mesi per i viaggi”

green_pass_aeroporto
"Il certificato rimarrà valido per un periodo di tolleranza di altri tre mesi per far sì che le campagne vaccinali possano adattarsi permettendo ai cittadini di ricevere un richiamo"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BRUXELLES – La Commissione europea ha proposto di fissare una validità di nove mesi per il certificato Covid digitale europeo (green pass) quando si viaggia nel territorio dell’Unione. Lo si legge in una nota dell’esecutivo comunitario. La Commissione ha consigliato gli Stati membri di garantire la libera circolazione senza ulteriori restrizioni ai cittadini che hanno completato l’intero ciclo vaccinale da almeno 270 giorni.

“Questo periodo di validità tiene conto delle linee guida diramate dal Centro europeo per il controllo e la prevenzione delle malattie, secondo il quale una dose di richiamo deve essere somministrata non più tardi di sei mesi dal primo ciclo vaccinale“, si legge in una nota della Commissione. Bruxelles ha precisato tuttavia che “il certificato rimarrà valido per un periodo di tolleranza di altri tre mesi per far sì che le campagne vaccinali possano adattarsi permettendo ai cittadini di ricevere un richiamo”. 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»