Picchia la moglie da anni, il figlio 12enne lo denuncia e lo fa arrestare

La donna non aveva mai avuto il coraggio di denunciarlo, nonostante le violenze andassero avanti da anni anche davanti ai figli
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Denunciato dal figlio di 12 anni, che ha così messo fine alle violenze commesse dal padre sulla madre negli ultimi sei anni. Succede a Novellara, Comune della Bassa di Reggio Emilia, dove dal 2013 una casalinga di 35 anni era vessata in tutti i modi dal marito 40enne, che era arrivato a darle schiaffi e calci in piena notte per evitare che dormisse.

La donna per paura non ha mai denunciato, ma a rompere il silenzio ci ha pensato il figlio 12enne della coppia che, dopo l’ultimo episodio di maltrattamento sulla madre tra le mura domestiche, ha chiamato i Carabinieri. I militari, su istanza della Procura accolta dal gip del Tribunale di Reggio Emilia, hanno arrestato il “padre padrone”, ora in carcere.

Come appurato nel corso delle indagini, infatti, da anni sottoponeva a costanti vessazioni fisiche e morali la moglie, sistematicamente insultata e minacciata anche mostrandole un ascia, sferrandole spesso pugni, schiaffi e calci anche di notte e costretta con violenza a subire atti sessuali completi, anche davanti ai figli minori.

Lo stesso trattamento era riservato al 12enne, più volte minacciato con l’ascia e costretto ad assistere alle violenze. Maltrattamenti in famiglia, lesioni personali aggravate e violenza sessuale le accuse mosse all’uomo.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»