Coronavirus, Trump contro il ‘nemico invisibile’: “Stop immigrazione”

Il nuovo ordine avrebbe dunque un significato anzitutto politico magari anche in vista delle elezioni presidenziali di novembre
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Un ordine esecutivo per bloccare in modo temporaneo qualsiasi tipo di immigrazione negli Stati Uniti: ad annunciarlo, con un messaggio pubblicato su Twitter, con la motivazione del contrasto alla pandemia di Covid-19, il presidente americano Donald Trump.
Nel post il virus e’ definito “nemico invisibile”.

Fonti di stampa americane hanno evidenziato che in realta’ gli ingressi negli Stati Uniti, anche dalla Cina, dal Messico e dai Paesi dell’Unione Europea, erano stati interdetti gia’ settimane fa. Il nuovo ordine, stando a questa lettura, avrebbe dunque un significato anzitutto politico magari anche in vista delle elezioni presidenziali di novembre.

Secondo gli esperti della Johns Hopkins University, a oggi negli Stati Uniti i casi confermati di contagio da coronavirus sono circa 787.000. Oltre 42.000 i decessi.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»