Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Teschi sulle statue da Napoli a Bologna, risolto il giallo: è opera degli ambientalisti di Extinction Rebellion

Dal movimento internazionale nonviolento fondato in Inghilterra iniziative analoghe anche in altre città italiane
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – Teschi bianchi di cartapesta, con una X nera a coprire le labbra, posti nella notte vicino a numerose statue del centro di Napoli. L’azione, come conferma uno dei portavoce del movimento all’agenzia Dire, è opera di Extinction Rebellion, un movimento internazionale nonviolento fondato in Inghilterra in risposta alla devastazione ecologica causata dalle attività umane. Analoghe iniziative sono state condotte in altre città d’Italia come Milano, Verona e Firenze

Uno dei teschi è stato posizionato a Napoli sulla statua di Carlo V, collocata sulla facciata principale del palazzo Reale in piazza del Plebiscito. I teschi di XR sono apparsi anche in altri punti del centro cittadino, da piazza Bovio al lungomare Caracciolo. Extinction Rebellion (sigla XR) è un movimento che “chiama alla disobbedienza civile nonviolenta – scrivono gli attivisti sul loro sito – per chiedere ai governi di invertire la rotta che ci sta portando verso il disastro climatico e ecologico”.

ANCHE A BOLOGNA SULLE STATUE DI BASSI E GALVANI I TESCHI DI XR 

Anche a Bologna sono apparsi i teschi bianchi di cartapesta, con una X nera a coprire le labbra, come quelli posti nella notte vicino a numerose statue del centro di Napoli, anche sotto le Due torri hanno sostituito il volto di alcune statue: di Galvani e Ugo Bassi.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»