VIDEO | Coronavirus, l’Italia dei balconi prega

Dopo le canzoni, che hanno rallegrato molti durante la pandemia da Coronavirus, è il momento delle preghiere
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – L’Italia dei balconi non canta solo, prega. È stata ribattezzata così nei giorni scorsi la varia umanità che, dal Nord al Sud della Penisola, si è data appuntamento per una settimana alle 18 in punto su balconi e finestre per cantare la propria speranza e sentirsi comunità in questi giorni di quarantena forzata, sulle note dell’Inno di Mameli, di ‘Azzurro’ o di ‘Felicità’.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, Beppe Fiorello: “Basta canzoni ai balconi. Ci sono camion militari pieni di morti. Dichiarare lutto nazionale”

Forse la foto della colonna di mezzi militari che ieri sera da Bergamo ha portato fuori regione le salme dei defunti, morti per il coronavirus, ha cambiato gli umori del Paese che oggi si è ritrovato sui balconi anche per pregare, tra un rosario e l’Ave Maria di Bach-Gounod. Nel video Colleferro, in provincia di Roma.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»