Coronavirus, altri 4.480 contagiati e 427 morti: salgono a 3.405 i decessi

I numeri forniti dalla protezione civile durante la quotidiana conferenza stampa sul coronavirus
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

MILANO – Sono 427 i morti da coronavirus nella giornata di oggi, un dato che porta il numero complessivo dei decessi a 3.405. I nuovi contagiati sono 4.480, con il numero dei contagiati che sale a 33.190. I dimessi nella giornata di oggi sono 415, per un totale di 4.440. Questi i numeri presentati oggi in conferenza stampa dal capo della Protezione civile, Angelo Borrelli.

Dei 33.190 contagiati, 14.935 sono in isolamento domiciliare con sintomi lievi o asintomatici, mentre 2.498, pari all’8% del totale, sono ricoverati in terapia intensiva.

“Ai giovani di rientro dall’Erasmus– prosegue Borrelli- sara’ consentito lo spostamento sul territorio nazionale. Un familiare, gia’ individuato, puo’ prenderli all’aeroporto per recarsi subito nel luogo di domicilio per osservare un periodo di isolamento fiduciario”.

“Poco fa- annuncia ancora il capo della Protezione civile- ho firmato un’ordinanza come Protezione civile per la dematerializzazione della ricetta. I pazienti non dovranno piu’ recarsi dal medico di famiglia, ma avranno un codice che indicheranno in farmacia per il ritiro dei farmaci”.

“Da piu’ parti- prosegue Borrelli- ci giunge notizia di abbandono di animali domestici, in particolar modo cani. E’ una cosa assolutamente deprecabile, in nessun modo e’ stata dimostrata la possibilita’ di contagio animali-uomo”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»