Terrorismo, Orlando: “A Roma tutte le misure necessarie”

Allerta in vista dell'incontro di sabato 25 di tutti i capi di Stato Ue per celebrare i Trattati di Roma
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Stiamo prendendo tutte le misure necessarie per evitare che una festa si trasformi in quello che non deve essere”. Lo dice il ministro alla Giustizia, Andrea Orlando, a margine di una iniziativa della sinistra Pd, a chi gli chiede se, dopo l’attentato terroristico di ieri in Francia, ci sia un’allerta maggiore nella Capitale in vista dell’incontro di sabato 25 di tutti i capi di Stato Ue per celebrare i Trattati di Roma.

LEGGI ANCHE Ue, 60 anni dai Trattati. Campidoglio protetto in zona ‘blu’

“Mi auguro- aggiunge il Guardasigilli- prevalga senso di responsabilità di tutti: l’Europa ha molti limiti, si può e si deve cambiare, ma l’Europa è anche il luogo dove per sessant’anni non si sono combattute guerre. Questo non si deve dimenticare, così come non si deve dimenticare che l’Europa è il luogo che continua a difendere e affermare i diritti umani. Purtroppo non sono molte altre le aree del globo dove questo avviene”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»