hamburger menu

Il silenzio di Totti dopo il like a De Rossi allenatore: i tifosi sperano

Quello che un po' tutti i tifosi hanno notato è stato il silenzio social di Francesco Totti, che non è andato oltre il like su Instagram alla notizia di De Rossi nuovo allenatore della Roma

Pubblicato:18-01-2024 17:40
Ultimo aggiornamento:18-01-2024 17:40
Canale: Sport
Autore:
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – Il suo è un silenzio che fa più rumore del caos creato dalla Roma con l’esonero di José Mourinho. Quando la mattina di martedì 16 è arrivata l’ufficialità dell’addio al tecnico portoghese, decisa neanche troppo a sorpresa dalla società giallorossa, quasi immediata è iniziata a circolare l’indiscrezione che voleva Daniele De Rossi quale suo sostituto. “Lo hanno fatto per tenere buona la piazza”, è stato il commento più ricorrente da parte dei tifosi della Roma, che hanno preso d’assalto social e radio private. Sono quindi nate più fazioni: dai sostenitori di Mourinho a quelli di De Rossi, ai semplici tifosi che hanno messo davanti a tutto, invece, la Roma. Per i primi, l’addio al portgohese “è il segnale di un ridimensionamento della Roma, disertiamo lo stadio”, mentre per gli altri “siamo noni in classifica, l’esonero era nell’aria, ora sosteniamo De Rossi”.

Ma quello che un po’ tutti i tifosi hanno notato è stato il silenzio social di Francesco Totti, che non è andato oltre il like su Instagram alla notizia di De Rossi nuovo allenatore della Roma. L’ex numero 10 della squadra giallorossa, infatti, non è intervenuto neanche dopo la notizia dell’addio a Mourinho, tecnico per il quale non ha mai nascosto la propria stima.
“Forse starà trattando con Friedkin per un ritorno in società”, ipotizza qualcuno. Sui social i tifosi della Roma sperano in un suo ritorno in società, dopo la complicata esperienza del periodo Pallotta: “A questo punto perché non De Rossi allenatore e Totti direttore tecnico?“, un’ipotesi che servirebbe ulteriormente a diminuire la delusione di una piazza in gran parte ancora incredula dopo l’addio a Mourinho. E poi, con l’addio all’attuale gm Tiago Pinto, il ritorno di Totti aiuterebbe a colmare un vuoto: “Ora manca solo Totti come direttore sportivo al posto di Pinto e possiamo riprenderci “tutto quello che è nostro”, scrive su ‘X’ un altro romanista.

Per il ruolo eventuale, c’è chi lo vedrebbe dt e non ds: “Da semplice tifoso della Roma, dopo l’esonero di Mourinho, scommetto su #DeRossi allenatore-traghettatore e Totti DT (+ nuovo DS) per calmare la piazza. Poveri noi, società imbarazzante senza pianificazione e tempistica sull’esonero che mi lascia perplesso”. Proprio i proprietari della Roma sono nell’occhio del ciclone per una serie di scelte, anche quella di non aver ancora richiamato Totti: “Questi Friedkin sono un po’ strani- scrive un tifoso- tengono lontano uno come Totti (che sarebbe servito!), per scegliere uno che è stato esonerato in B il carisma non si discute, sulle qualità c’è tanto da dire però, contenti loro..”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2024-01-18T17:40:09+01:00