Parte ‘Ragazzi Avventura’, i giovanissimi alla scoperta dell’Italia

ROMA - "'Ragazzi Avventura' nasce con l'idea di far
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

RAGAZZI_AVVENTURAROMA – “‘Ragazzi Avventura’ nasce con l’idea di far avvicinare di più i ragazzi al turismo responsabile. C’è voglia di svecchiare il modo di comunicare ai ragazzi di fare vacanza, in un’era in cui non guardano più le brochure e passano la maggior parte del tempo sui social e la maggior parte della comunicazione passa attraverso video e immagini”. Valeria Marino fa parte dell’organizzazione di Ragazzi Avventura, un format nato un paio di anni fa, in cui attualmente si occupa di accompagnare i ragazzi che vivranno questa esperienza, un giro per l’Italia in treno, insieme a Fabrizio, lo stesso accompagnatore con cui ha fatto coppia l’anno scorso nella prima edizione.

Si è quindi pensato di realizzare questo format “con uno strumento che i ragazzi usano spesso come i social network. Si vuole raccontare il turismo responsabile e vorremmo che gli adolescenti lo raccontino ad altri adolescenti e non da chi lo fa da 40 anni. Adolescenti parlino con adolescenti”.

Per i giovani di oggi, racconta ancora Valeria, “la vacanza nella natura è sinonimo spesso di sfigato, non è allettante. Vogliamo dimostrare che non è vero. Il nostro sogno è che ‘Ragazzi Avventura’ non si fermi mai, che ogni anno si possano scegliere sei tappe. Per i prossimi 150 anni di tappe ne abbiamo…”, sorride. Lo scorso anno “le adesioni furono meno. Vorremmo che aumentino di anno in anno, come già successo anche quest’anno”.

A proposito della selezione per partecipare a questo viaggio, “da marzo a maggio c’è un casting online, bisogna inviare foto con il viaggio quale tematica, e un videoselfie di presentazione degli aspiranti partecipanti. I ragazzi scelti sono stati praticamente presi da tutta Italia. Certo, la maggior parte arriva dal Sud, ma non è colpa nostra…”.

Il concorso è riservato a ragazzi di età compresa tra i 14 e i 17 anni, quelli che hanno superato la selezione hanno una età compresa tra i 15 e i 17. Il format, ‘Ragazzi Avventura’, in questi giorni, sembra un po’ una bella novità…controcorrente. I ragazzi, che si daranno appuntamento domani, 18 luglio, in Sicilia, faranno poi il loro viaggio in treno, anche in Puglia. Dopo la strage dei giorni scorsi è un bel segnale, fatto anche di grande coraggio: “Il treno ha un tasso di incidentalità bassissimo. Non abbiamo mai pensato di non andare. Il treno è il nostro mezzo, Trenitalia è il nostro vettore ufficiale”.

LEGGI ANCHE

Ragazzi Avventura, sei adolescenti in treno alla scoperta dell’Italia

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»