Scontro frontale fra treni in Puglia, almeno venti morti

scontro_treni

(Nella foto dei Vigili del fuoco l’impatto tra i convogli)

ROMA  – Tragedia in Puglia a causa dello scontro tra due treni della Ferrotranviaria tra Corato e Andria, nella campagna barese in Puglia. Alle 17 si contano almeno venti morti. 

Lo scontro frontale e’ avvenuto in un tratto a binario unico. Sul posto sono arrivate immediatamente le forze dell’ordine e la protezione civile regionale. Nel pomeriggio si terrà una conferenza stampa per chiarire i numeri della tragedia.

Matteo Renzi raggiungera’ i luoghi dello scontro tra treni in Puglia, tra Corato e Andria. Il presidente
del consiglio sara’ in Puglia in serata.


DIRETTORE ASL BARI: 20 MORTI E 35 I FERITI

“Allo stato attuale, ultimo aggiornamento, ci sono venti decessi e 35 feriti anche piuttosto gravi”. Lo dice Vito Montanaro, direttore generale della Asl di Bari, a proposito dello scontro fontale fra due treni di linea delle Ferrovie Nord Barese avvenuto in mattinata sul tratto a binario unico tra Andria e Corato. Interpellato a margine di un’audizione in Senato in commissione Sanità, Montanaro spiega: “I feriti sono stati portati in tutti gli ospedali della Provincia. I primi ospedali ad essere coinvolti sono tutti quelli con Sale operatorie disponibili e punti di rianimazione”. Tra i feriti ci sono bambini? “Vista la quantità di persone trasportata da quei treni è molto probabile che ci fossero anche bambini – risponde il direttore della Asl- era tutta gente che si stava trasferendo da una città all’altra per andare in visita da parenti o spese, quella non è certo una tratta per lavoro perché l’incidente è successo alle 11″.

Quanto alla dinamica dell’incidente, “non abbiamo informazioni specifiche allo stato attuale- spiega- perchè adesso tutte le persone coinvolte nella complessissima macchina del soccorso si stanno dedicando a trasportare i feriti. Della dinamica se ne stanno occupando gli inquirenti e c’è il piu’ stretto riserbo”.

RENZI: “VOGLIAMO CHIAREZZA SU RESPONSABILITA'”

Questo è “il momento della commozione e delle lacrime ma vogliamo capire i responsabili di questa vicenda, chiediamo chiarezza e non ci fermeremo” finchè non sarà fatta. Così il presidente del Consiglio Matteo Renzi, a Milano al museo della Scienza, interviene sull’incidente in Puglia che ha visto uno scontro tra treni. “Torno immediatamente a Roma perché l’incidente in Puglia purtroppo ha causato vittime. Il ministro Delrio e il Capo della Protezione civile stanno andando lì. Mi unisco al cordoglio alle famiglie delle vittime”, aggiunge.

12 Luglio 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»