hamburger menu

Minacce di morte a Fedriga, accusato di aver ‘tradito’ la Lega

La scritta offensiva su un muro in provincia di Udine

massimiliano fedriga friuli venezia giulia

TRIESTE – “Piena solidarietà al presidente Massimiliano Fedriga dopo la spregevole minaccia apparsa su un edificio, a Tiveriacco di Majano (Udine). E’ riprovevole e vergognoso il pesante clima d’odio che certe azioni vili vorrebbero alimentare fra la popolazione”. Così in una nota il capogruppo della Lega in Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia, Mauro Bordin, esprimendo solidarietà al governatore per le minacce di morte con l’accusa di aver “tradito” il Carroccio, scritte sul muro di un ex supermercato a Majano. “Rivendichiamo con enorme orgoglio l’eccellente lavoro svolto dall’amministrazione Fedriga a favore della salute pubblica, del lavoro e della crescita economica”, ribadisce Bordin.

La solidarietà in Consiglio è trasversale. “Condanniamo l’ennesimo atto violento e intimidatorio nei confronti delle istituzioni- fa sapere in una nota il capogruppo di Forza Italia, Giuseppe Nicoli- in un clima d’odio che da troppo tempo pervade la nostra società e che va arginato al più presto”. Simile la reazione del gruppo consiliare del Movimento 5 stelle che in una nota sottolinea come “ancora una volta ci troviamo di fronte a un inquietante episodio di violenza e intimidazione. Ma non ci stancheremo mai di ribadire come questo modo di agire sia vile e inaccettabile in un Paese civile e democratico”, concludono i pentastelleti. “La diversità di posizioni è il sale della democrazia ma la democrazia si fonda sul rispetto delle Istituzioni e ovviamente della legge”, interviene in una nota il capogruppo Pd, Cristiano Shaurli. E conclude: “Di fronte alle ennesime e vigliacche minacce, al presidente Fedriga va tutta la nostra solidarietà, come va a tutti i rappresentanti delle Istituzioni attaccati, minacciati o dileggiati, perché hanno dato il buon esempio vaccinandosi e promuovendo il vaccino“. 

MINACCE DI MORTE A FEDRIGA, SOLIDARIETÀ DA ZAIA

“Purtroppo, ancora una volta, rivolgo la mia solidarietà personale e istituzionale al presidente Fedriga per le nuove minacce ricevute. Da tempo tira una brutta aria, gonfia di odio gratuito, che ormai non risparmia nessuno che rappresenti un’Istituzione”. Così il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, esprime la sua vicinanza al presidente della Regione Friuli Venezia Giulia e della Conferenza delle Regioni per le minacce di morte ricevute oggi. “Di sicuro non saranno questi pur frequentissimi episodi a condizionare la vita e l’attività delle istituzioni e dei loro rappresentanti- conclude Zaia- ma siamo di fronte comunque a segnali preoccupanti di offesa alla democrazia e alla convivenza civile“.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-01-17T19:58:03+02:00