Moscovici lancia allarme su voto italiano; libro bianco su minori e web; stragi, la denuncia dei parenti delle vittime

MOSCOVICI: VOTO ITALIANO RISCHIO PER L’EUROPA

“L’Italia si prepara ad elezioni il cui esito è quanto mai indeciso”. Il commissario europeo agli Affari economici, Pierre Moscovici lancia l’allarme sul voto italiano: “e’ un rischio”, dice. Il commissario attacca direttamente la proposta del candidato premier M5s, Luigi Di Maio. “Sfondare il tetto del 3% del deficit e’ un controsenso assoluto”, spiega. Per Matteo Salvini quella di Moscovici e’ un’inaccettabile intrusione, mentre Claudio De Vincenti si dice sicuro che gli italiani daranno continuita’ al lavoro del governo.

LIBRO BIANCO SU MINORI E WEB, ATTENZIONE AL VAMPING

Restare online a lungo, magari tutta la notte per chattare, postare commenti o giocare online. È il fenomeno del vamping con i giovani come vampiri sui social e sul web. E’ uno dei fenomeni messo a fuoco dal Libro bianco su ‘Media e minori 2.0′, presentato oggi alla Camera. Per i genitori e’ eccessivo il tempo passato dai figli su Internet. E i rischi vanno dal cyberbullismo alla viralizzazione di contenuti lesivi della privacy. Emerge quindi la necessità di adeguare le forme di tutela, visto che gli strumenti messi in campo dai genitori appaiono insufficienti.

STRAGI, I PARENTI DELLE VITTIME DENUNCIANO

La direttiva Renzi sulle stragi cosi’ com’e’ non funziona. A denunciarlo i parenti delle vittime in conferenza stampa a Montecitorio. Le amministrazioni non depositano i documenti o se lo fanno depositano atti gia’ noti. In questo modo rendono vano l’obiettivo del governo di rendere disponibile la documentazione sulle stragi in Italia. Ci sono ad esempio archivi come quello del ministero dei Trasporti che sono spariti. Documentazioni perdute, prefetture inadempienti, materiale inutile

DE VINCENTI: INTERVENTI PUBBLICI PER 29 MILIARDI

Il governo ha attivato interventi pubblici per quasi 29 miliardi di euro. Lo ha detto il ministro della coesione Claudio De Vincenti, illustrando le politiche del governo per lo sviluppo territoriale. Piu’ di un terzo dei patti per il sud e’ gia’ cantierato o in procinto di esserlo. In sole 24 ore, gli incentivi per l’imprenditorialita’ della misura “Resto al Sud” hanno fatto registrare oltre 1.600 domande.

IL PAPA: NOTEVOLE PROGRESSO DEMOCRAZIA IN CILE

“Il Cile si è distinto negli ultimi decenni per lo sviluppo di una democrazia che gli ha consentito un notevole progresso”. Lo ha detto Papa Francesco nel discorso alle autorità cilene, pronunciato alla Moneda. Le recenti elezioni sono state “una manifestazione della solidità e maturità civica raggiunta”, ha aggiunto il Papa.

16 Gennaio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»