Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Giornale radio sociale, edizione del 14 novembre 2019

Giornale radio a cura di http://www.giornaleradiosociale.it/
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

SOCIETA’ – Codice rosso. Associazioni di volontariato impegnate nel sistema di soccorso sui territori di tutta Italia manifestano in piazza Montecitorio. Le ragioni della protesta nel servizio di Anna Monterubbianesi. 

DIRITTI – Bene comune. A Catanzaro una comunità amica delle persone con demenze. Il progetto è nato dall’impegno dell’associazione Ra.Gi., organizzazione impegnata da oltre dieci anni nel prendersi cura delle persone con patologie neurodegenerative, e approvato da Federazione Alzheimer Italia. Iniziativa simile al percorso avviato nel borgo di Cicala, conosciuto a livello nazionale per la sua capacità di inclusione.

ECONOMIA – Tutti per uno. Pubblicato il nuovo bando per la conciliazione famiglia-lavoro, che vale 74 milioni di euro. Le imprese con meno di dieci dipendenti potranno chiedere un finanziamento compreso fra 15mila e 50mila euro. Le grandi imprese possono arrivare fino a 1,5 milioni ma devono contribuire ai costi del progetto con risorse finanziarie pari ad almeno il 30% dell’importo richiesto. Scade il 18 dicembre.

INTERNAZIONALE – Buone pratiche. Il Parlamento della Nuova Zelanda ha approvato una proposta di legge per legalizzare e regolare l’eutanasia. La misura sarà destinata alle persone malate terminali con un’aspettativa di vita inferiore a sei mesi, che potranno scegliere per la morta volontaria con l’approvazione di due medici. Per entrare definitivamente in vigore la norma sarà sottoposta ad un referendum popolare nel 2020.

CULTURA – Intervista con il territorio. Parte domani da Matera il seminario itinerante per la formazione dei giornalisti sui temi sociali. Il servizio di Clara Capponi. 

SPORT – Oltre le mura. Si conclude oggi l’edizione 2019 del torneo “Sportivamente” organizzata nel carcere di Foggia. In programma un pomeriggio di sport e inclusione per valorizzare la funzione rieducativa della pena. Dalle 14.30 il campo di calcio della Casa Circondariale ospiterà la finale del torneo che, negli scorsi mesi, ha visto sfidarsi in campo le squadre delle diverse Sezioni dell’istituto penitenziario.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»