In Tunisia Saied presidente con oltre il 70%: “Contro vecchio sistema”

Il giurista Kais Saied sarà il presidente della Repubblica per i prossimi cinque anni
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Oltre il 72% degli elettori tunisini ha scelto il giurista Kais Saied come presidente della Repubblica per i prossimi cinque anni. Il dato proviene dai sondaggi di Sigma Conseil e Emrhod, mentre si attendono a breve i risultati ufficiali. “Faremo scudo contro il vecchio sistema” ha scandito il neo-eletto ieri sera, parlando di “seconda rivoluzione” tunisina in perfetto arabo classico e con lo stile freddo e sobrio che gli è valso il nomignolo di “Robocop“.

 

“Speriamo di costruire nuove relazioni con i popoli e le nazioni, basate sui valori” ha proseguito Saied, evocando la questione palestinese davanti ai suoi sostenitori, nella sede della sua campagna elettorale, a Tunisi. Migliaia di persone, nella notte, hanno festeggiato sull’avenue Bourguiba, principale arteria della capitale e tradizionale luogo di incontro per i manifestanti di tutti gli schieramenti. Classe 1958, esperto di diritto costituzionale, Kais Saied ha convinto una parte dell’elettorato più giovane e recuperato voti dalle frange astensioniste presentandosi come un candidato “anti-sistema”. Allo stesso tempo, le sue posizioni ultra-conservatrici su temi come pena di morte, uguaglianza di genere e depenalizzazione dell’omosessualità gli sono valse le simpatie di ex-elettori del partito islamista Ennadha.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

14 Ottobre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»