Giornale radio sociale, edizione del 14 settembre 2020

Approfondimenti e notizie sul sociale su www.giornaleradiosociale.it
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

INTERNAZIONALE – Salvate i bambini. Grido d’allarme delle associazioni

umanitarie dopo gli incendi nel campo profughi di Lesbo. Il servizio di Fabio

Piccolino

Un appello per raccogliere 1,17 milioni di dollari per rispondere ai bisogni

immediati e a lungo termine dei 4.200 bambini e delle loro famiglie nel

campo di Moria. Lo ha lanciato l’Unicef dopo il doppio incendio che ha colpito

la struttura sull’isola di Lesbo, in Grecia. La situazione, di per sé

drammatica, è resa più complicata dall’emergenza sanitaria da Coronavirus

perché per i migranti è ancora più difficile mantenere il distanziamento,

procurarsi prodotti disinfettanti e avere accesso all’acqua. Inoltre la

tensione è alta perché gli abitanti dell’isola temono che i profughi del campo

possano diffondere l’epidemia.

SOCIETA’ – Caivano, fratello killer. “Nel dramma che si è consumato in provincia

di Napoli, costato la vita a Maria Paola Gaglione, una giovane di appena 22

anni, ci sono tutte le tracce di una violenza strutturale che da molto tempo,

assieme a molti altri e altre, denunciamo”. È il commento di Gabriele

Piazzoni, segretario generale di Arcigay, sull’uccisione della giovane per mano

del familiare. Il trentenne si è giustificato dicendo che la sorella aveva una

relazione con un trans e quindi era divenuta “infetta”. Questo il termine

utilizzato. “In linea con la cultura patriarcale del nostro Paese – spiega Piazzoni

– il giovane è stato eletto vendicatore di un’intera comunità”.

ECONOMIA – La mensa a casa. Nel 2020, confinamento e smart working hanno

fatto crescere di 10 miliardi di euro la spesa alimentare degli italiani a

causa del maggior tempo passato tra le mura domestiche. È quanto emerge da un’analisi

della Coldiretti sulla base dei dati Ismea in occasione del rientro dalle

vacanze per la stragrande maggioranza degli italiani, segnato ancora per molti

dal lavoro da casa. La Coldiretti parla di un aumento del 9,2% del valore dei

acquisti nei primi sei mesi dell’anno

DIRITTI – Fuori dalle classi. Una delle conseguenze drammatiche

dell’emergenza coronavirus riguarda gli oltre 4 milioni di cittadini italiani

con disabilità, tra cui tanti ragazzi e ragazze che frequentano le scuole. La pandemia ha messo in

evidenza, tra le tante cose, anche l’arretratezza di questa istituzione e la

sua capacità di inclusione. Lo vediamo in queste ore di riapertura. Eppure

le associazioni dei genitori avevano lanciato decine di appelli. Ascoltiamo le

parole di Stefania Stellino dell’Associazione nazionale genitori soggetti

autistici. (sonoro)

CULTURA – Pane e cultura. A Terni con la spesa arrivano anche i

giornali. L’idea è della Banca del tempo locale che insieme al Comune e al Csv

regionale del Lazio hanno avviato il servizio, abbinando alla consegna dei

generi alimentari anche libri e quotidiani.

SPORT – La quota sospesa. È l’idea lanciata dalla Cerretese Pallavolo

per aiutare le famiglie in difficoltà. La squadra della provincia di

Firenze ha proposto di creare dei voucher di sostegno per il pagamento delle

quote di attività sportiva, da redistribuire in base al reddito familiare. Al

momento dell’iscrizione tutti potranno lasciare un importo aggiuntivo, di

qualsiasi entità, che sarà utilizzato per aiutare altre famiglie.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

14 Settembre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»