FOTO | VIDEO | In bici verso la felicità, ‘Toz’: “Porto la mia musica in Europa”

Antonio Piretti, per tutti 'Toz', sarà special guest al Mei - Meeting delle etichette indipendenti
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – In sella ad una bicicletta, alla ricerca della felicita’. Perche’ se i libri ti insegnano a raggiungere l’obiettivo, ti spiegano quanto sia importante il profitto, dall’altra non ti raccontano come raggiungere la felicita’. E allora arriva il momento di dire basta, di cambiare vita, il ‘mollo tutto’ che sa di scelta coraggiosa, perche’ il ‘tutto’ e’ un lavoro ben avviato, una posizione importante nel campo delle pubbliche relazioni. “Adesso sono felice”: e non lo dice, ‘Toz’, per convincere gli altri e se stesso di aver fatto la scelta migliore. Lo spiega, all’agenzia Dire, per raccontare quanto la sua vita sia cambiata (in meglio) dopo la decisione, drastica, di mollare tutto.

Antonio Piretti, per tutti ‘Toz’, 49 anni, e’ un ex pr conosciuto nella sua Bologna. Una carriera avviata e la Porsche in garage non sono stati elementi convincenti di una vita agiata ma evidentemente non sinonimo di felicita’ per lui. Lasciata l’Italia, Bologna, per il Canada, e’ salito su una bicicletta all’inizio degli anni Duemila: “Nel 2017 ho portato la mia musica in tour in Canada insieme a mia moglie- spiega- Io in bicicletta e lei alla guida del camper. Lo abbiamo fatto per i 150 anni del Canada. Ci siamo trovati cosi’ bene che abbiamo deciso di farlo anche in Europa”.

 

Da qui, l’idea del tour casa per casa, anzi, cucina per cucina, ispirato da un importante nome della musica italiana: “Ricordo il tour di Gianni Morandi, nelle case, nelle cucine degli italiani. Suonava mentre beveva vino rosso. Ho unito le due cose, ospitalita’ e musica. L’ho fatto, girando l’Europa”.

LEGGI ANCHE: Il Canada ‘coast to coast’, una bicicletta e una chitarra: la ‘folle’ idea di ‘Toz’/FOTO

“L’obiettivo- racconta ancora ‘Toz’ Antonio Piretti– e’ terminare il tour in tempo, ad Atene, per tornare al Mei”, la rassegna organizzata dal Meeting delle etichette di indipendenti, in programma come ogni anno a Faenza, dove sarà sara’ special guest: questa edizione si terra’ dal 2 al 4 ottobre, media partner l’agenzia Dire. 

Sara’ in tour fino a fine settembre, in tempo per tornare per il Mei. Salvo possibili inconvenienti: “È tutto pianificato perche’ ci sia margine e tempo per essere presenti- spiega Piretti all’agenzia Dire- Finora e’ andato tutto bene, ma uno puo’ preventivare che qualcosa sia da aggiustare”.

“Per me e’ un qualcosa di particolare, ma in super positivo- continua- Quando mi sono avvicinato alla musica, nei primi anni 2000, ad un certo punto ho capito che la fiera piu’ importante delle etichette indipendenti era vicino casa, Bologna e’ vicino Faenza. Ho bellissimi ricordi. Per me e’ bellissimo poter presentare qui il mio progetto“.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

14 Agosto 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»