A Torre del Greco un murale ricorda le vittime del ponte Morandi

Celebrazioni in Comune con i familiari dei quattro giovani
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – Un lungo abbraccio a Torre del Greco (Napoli) tra i familiari di Giovanni Battiloro, Matteo Bertonati, Gerardo Esposito e Antonio Stanzione, i quattro ragazzi morti durante il crollo del Ponte Morandi. Tutta la comunità corallina stamattina si è stretta attorno a parenti ed amici dei giovani fuori al Palazzo Baronale, sede del Comune, dove è stato svelato un murale che raffigura i volti di Giovanni, Matteo, Gerardo e Antonio.

“Sono bellissimi, nessuno li rovini”, dicono i familiari dei ragazzi, ringraziando gli amici dei quattro che hanno finanziato la realizzazione dei dipinti, disegnati dai writer del gruppo Pem Art. Un lungo applauso ha accompagnato lo scoprimento del murale con i volti di Giovanni, Matteo, Gerardo e Antonio. Commozione anche durante la celebrazione che si è svolta nella sala consiliare del Comune.

Il sindaco Giovanni Palomba, intervenendo in aula, ha parlato di una “tragedia immane che resterà impressa per sempre impressa nella mente di questa comunità e dell’Italia intera. Quattro angeli da un anno accompagnano la nostra comunità. Non si può dimenticare – ha detto il primo cittadino – bisogna avere coraggio e speranza nella ricerca della verità. Tutta la comunità di Torre del Greco grida giustizia”. Alle celebrazioni organizzate del Comune, che si concluderanno in serata con una messa nella parrocchia del Sacro Cuore, sono presenti i genitori dei quattro ragazzi che hanno scelto di non recarsi a Genova.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

14 Agosto 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»