hamburger menu

Covid, impennata di casi nel Lazio: quasi 5mila, rapporto positivi-tamponi al 18,2%

I casi a Roma città sono a quota 2.954, nelle province 947 nuovi casi

covid

ROMA – “Oggi nel Lazio, su 4.902 tamponi molecolari e 22.201 antigenici per un totale di 27.103 tamponi, si registrano 4.939 nuovi casi positivi, sono 6 i decessi, 467 i ricoverati (-5), 29 le terapie intensive (=) e 3.030 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 18,2%”. È quanto afferma l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato.

I casi a Roma città sono a quota 2.954. Asl Roma 1: sono 1.043 i nuovi casi e 3 i decessi nelle ultime 24h. Asl Roma 2: sono 1.206 i nuovi casi e 1 decesso nelle ultime 24h. Asl Roma 3: sono 705 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h. Asl Roma 4: sono 179 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h. Asl Roma 5: sono 401 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h. Asl Roma 6: sono 458 i nuovi casi e 1 decesso nelle ultime 24h. Nelle province si registrano 947 nuovi casi. Asl di Frosinone: sono 255 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h. Asl di Latina: sono 420 i nuovi casi e 1 decesso nelle ultime 24h. Asl di Rieti: sono 97 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h. Asl di Viterbo: sono 175 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h.

D’AMATO: “5MILA NUOVI CASI? NON PREOCCUPARSI, FARE LA QUARTA DOSE”

“Non ci dobbiamo preoccupare però il Covid gira e le varianti ci sono, per cui l’invito che facciamo, intanto agli over 80 e ai soggetti fragili, è di fare la quarta dose di vaccino, perché molti stanno posticipando e questo non va bene. La quarta dose va fatta”. Lo ha detto l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato, interpellato dalla Dire in merito ai quasi 5mila nuovi casi di Covid registrati oggi nel Lazio, a margine dell’inaugurazione a Roma, presso l’Istituto Nazionale Tumori Regina Elena (IRE), del nuovo microscopio operatorio di ultima generazione per eseguire procedure chirurgiche complesse.
“Poi dobbiamo prepararci per il prossimo autunno- ha proseguito D’Amato- auspicando di avere dei vaccini aggiornati alle varianti, in maniera tale da poter fare un richiamo generalizzato”. Da domani, intanto, via le mascherine, ma secondo l’assessore “questo non significa che il Covid è sparito, il Covid c’è- ha commentato ancora- per cui nelle situazioni di promiscuità è sempre bene averla con sé ed è raccomandato anche utilizzarla”. Quanto infine alla non obbligatorietà delle mascherine per gli studenti che si accingono alla maturità, D’Amato ha chiosato: “È stata assunta una decisione da parte del governo, che è quella di una raccomandazione, per cui ci atteniamo a quella”.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-06-14T17:25:52+02:00