Coronavirus, Fico: “Tra Mes e eurobond sicuramente meglio questi ultimi”

Per il presidente della Camera "in quel Mes c'è una prevalenza delle idee di Paesi del Nord che hanno una certa idea dei conti pubblici"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Per l’Italia in Europa meglio Mes o Eurobond? “Tra i due sicuramente gli Eurobond” e “di condizionalità del Mes non dobbiamo neanche parlarne“. Roberto Fico, presidente della Camera, lo dice intervenendo a ‘Un giorno da pecora’, su Rai Radio Uno.

“Di condizionalità del Mes non se ne deve proprio parlare perché non sono possibili, non è possibile sottoscrivere questo tipo di condizionalità, oltretutto è il Paese che decide di accedere al Mes e con certe condizioni il nostro Paese non vi accederebbe mai“, prosegue Roberto Fico, presidente della Camera. Ciò “un po’ perché il Mes è stato scritto e sottoscritto in un momento di difficoltà, e in quel Mes c’è una prevalenza delle idee di Paesi del Nord che hanno una certa idea dei conti pubblici e del modo di fare determinate cose”, prosegue il presidente della Camera, “ora siamo in un momento diverso, è tutta un’altra epoca, un’altra storia, abbiamo uno shock che è simmetrico e non asimmetrico, non dobbiamo salvare uno Stato o due Stati per la stabilità europea, ma dobbiamo salvare tutti, quindi possiamo anche condividere un debito con la Bce che faccia da garante per tutti e compri anche titoli come sta facendo”.

LEGGI ANCHE: Ue, M5s: “Noi coerenti su Mes e Eurobond, Meloni e Salvini pericolosi bugiardi”

“IN UE PASSI AVANTI MA SERVE ANCORA MOLTO ALTRO”

“L’Europa deve riuscire in tutti i modi a mettere al centro la solidarietà, fare meno calcoli, meno conti e stare più vicina ai bisogni prioritari dei cittadini”, aggiunge Fico. L’Unione europea dovrebbe riuscire a “sentirsi un po’ più una comunità vera“, dice Fico, e “ci sono dei passi in avanti, ma serve ancora molto”. Tutto questo “non è che si scopra ora”, dice il presidente della Camera, ma “come in tutte le cose della vita quando ci sono difficoltà i nodi vengono al pettine”, infatti “nelle crisi si mostrano anche grandi opportunità”.

LEGGI ANCHE: Ue, per Conte il Mes è inadeguato: “Ho una sola parola, la posizione non cambia”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»