Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Kenya, sui nuovi scellini solo giraffe e leoni (niente presidenti)

La nuova serie di scellini (da uno, cinque, dieci e 20), è entrata in circolazione ieri
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Via i capi di Stato e largo a rinoceronti, leoni, elefanti e giraffe: accade in Kenya, dove la Banca centrale ha presentato un nuovo conio di monete in omaggio al patrimonio faunistico nazionale e alle promesse costituzionali di contrasto al personalismo dei leader politici. Secondo il quotidiano ‘Daily Nation’, la nuova serie di scellini, da uno, cinque, dieci e 20 scellini, è entrata in circolazione ieri.


Sulle monete finora erano ritratti tre ex presidenti, Jomo Kenyatta, Daniel Arap Moi e Mwai Kibaki. L’attuale capo di Stato, Uhuru Kenyatta, figlio del padre dell’indipendenza, ha detto che le nuove monete “rappresentano un grande cambiamento” e dimostrano che il Paese “ha fatto molta strada”.

Secondo il governatore della Banca centrale, Patrick Njoroge, la scelta di ritrarre gli animali e’ un modo per esprimere rispetto per l’ambiente e allo stesso tempo per la Costituzione. Nella Carta fondamentale, in vigore dal 2010, si afferma che sugli scellini keniani “non saranno stampati ritratti di persone”. 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»