Inps, il Garante della privacy: “Aperta istruttoria sulla vicenda del bonus Covid”

Inviata questa mattina una richiesta di informazioni
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – In relazione alla vicenda del ‘bonus Covid partite Iva’, il Garante per la protezione dei dati personali questa mattina ha inviato una richiesta di informazioni all’Inps e ha aperto una istruttoria in ordine alla metodologia seguita dall’Istituto rispetto al trattamento dei dati dei beneficiari e alle notizie al riguardo diffuse. Lo fa sapoere una nita del Garante. Il Garante chiede all’Inps di conoscere, in particolare: quale sia la base giuridica del trattamento effettuato sui dati personali dei soggetti interessati; l’origine e tipi di dati personali trattati, riferiti alla carica di parlamentare e amministratore locale e regionale; le modalità con cui è stato effettuato il trattamento, con specifico riguardo all’operazione di “raffronto” dei dati personali dei soggetti richiedenti o beneficiari del bonus, con quelli riferiti alla carica di parlamentare e amministratore locale e regionale; l’ambito del trattamento ed eventuali comunicazioni a terzi di tali dati.

LEGGI ANCHE: Bonus Inps, il Garante della privacy: “Nessun ostacolo a pubblicare i nomi dei beneficiari”

Bonus Iva, Italia Viva: “Nessuno dei nostri coinvolto, Inps smentisca o pubblichi i nomi”

Deputati chiedono il bonus partita Iva, Di Maio: “Si dimettano”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

12 Agosto 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»