Tg Riabilitazione, edizione del 12 maggio 2021

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

– DISABILITÀ, STEFANI: OTTIMA NOTIZIA 100 MILIONI PER INCLUSIONE

“Finalizzati i 100 milioni di euro del nuovo Fondo per l’inclusione delle persone con disabilita’, che abbiamo istituito con il decreto Sostegni”. Lo annuncia il ministro per la Disabilita’, Erika Stefani, a seguito dell’approvazione della misura. “Accolgo con grande soddisfazione l’approvazione dell’emendamento parlamentare per finanziare la realizzazione di infrastrutture, anche digitali, e progetti per l’inclusione lavorativa, ludico-sportiva e per il turismo accessibile. Un passo importante per una proficua azione di squadra”, conclude.

– EUTERPE, L’ALGORITMO MUSICALE PER LA NEURORIABILITAZIONE

Un algoritmo musicale in grado di migliorare il sonno dei bambini con disabilita’. Si tratta del metodo riabilitativo ‘Euterpe’, ossia una precisa sequenza di suoni, voci, musiche e immagini sviluppata dai ricercatori dell’ospedale pediatrico Bambino Gesu’ di Roma e personalizzata in base alle necessita’ di ciascun paziente. L’agenzia di stampa Dire ha approfondito gli ambiti di applicazione del metodo con il dottor Tommaso Liuzzi, musicoterapeuta e ricercatore del Dipartimento di Neuroriabilitazione del Bambino Gesu’ di Roma.

– ASL ROMA 6: AL VIA SERVIZIO RIABILITAZIONE VASCOLARE

Sono molti i campi di applicazione della riabilitazione vascolare dai casi di Linfedema primario e secondario, riscontrato soprattutto nei pazienti oncologici, nei soggetti colpiti da Sindromi post-flebotrombotiche degli arti fino alle arteriopatie periferiche. Ma come si svolge una seduta? Quali sono i protocolli maggiormente utilizzati anche in autonomia a casa? La Dire ne ha parlato con il dottor Sandro Michelini, responsabile del nuovo Servizio di Diagnostica e Riabilitazione vascolare dell’ospedale San Giuseppe di Marino della Asl Roma 6.

– A SAN CARLO NANCY ROMA ‘NAVIO’ ROBOT PARTE INTEGRANTE EQUIPE ORTOPEDICA

L’ospedale San Carlo di Nancy di Roma e’ il primo centro in Italia per la chirurgia ortopedica robotica mediante sistema Navio. Questo robot viene impiegato principalmente per le protesi del ginocchio, sia totali che monocompartimentali (parziali) e, presso l’ospedale romano di Gvm Care & Research sono circa 200 gli interventi protesici effettuati dalla sua introduzione, in poco meno di un anno. “Abbiamo trattato pazienti provenienti da diverse regioni italiane- commenta Mario Tartarone, direttore del dipartimento di Ortopedia e Traumatologia- Siamo inoltre diventati centro di formazione per la tecnologia robotica Navio e siamo gia’ in contatto con gli altri centri europei che utilizzano questa tecnologia per portare avanti studi di carattere scientifico. A breve saranno disponibili nuovi software per l’utilizzo della robotica nella chirurgia dell’anca e nella traumatologia dello sport, e noi saremo tra i primi in Italia e in Europa a poterli utilizzare”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»