fbpx

Tg Psicologia, edizione del 11 settembre 2020

PAURA DOCENTI, SIPLO: TEMONO NUOVA SOCIALITÀ E SPAZI CONDIVISI

“Riscoprire una nuova socialità e condividere degli spazi con persone nuove o che non si sono viste per tanto tempo può generare paura nei docenti. Ritornare alla vita normale è qualcosa che richiede fatica e adattamento, per questo tanti timori possono riattivarsi e diventa più difficile ricominciare”. Lo dichiara alla Dire Alberto Crescentini, consigliere della Siplo, evidenziando alcune criticità’ che si riscontreranno con l’avvio del nuovo anno scolastico.

LAVORATORI FRAGILI, SIML: NON DIPENDE DA ETÀ, TUTTI A RISCHIO CONTAGIO

“All’inizio della pandemia si era ritenuto che nella condizione di fragilità dovessero essere compresi tutti i lavoratori con età superiore ai 55 anni. Ora, le evidenze scientifiche presenti in letteratura dimostrano che il rischio di contagio non è differente nelle diverse fasce d’età”. Lo dichiara alla Dire Giovanna Spatari, presidente Siml, affrontando l’argomento sulla tutela dei lavoratori fragili del personale scolastico e le loro paure.

HIKIKOMORI, ICSAT: DISTURBO ESISTE CON ISOLAMENTO, DURATA E ANGOSCIA

Per parlare di sindrome hikikomori è necessario che coesistano almeno tre condizioni: isolamento sociale, che questo sia continuo per almeno sei mesi, e un sentimento di angoscia provocato proprio dal ritiro sociale. In questo caso si può parlare di disturbo psicopatologico”. A dirlo è Walter Orrù, psichiatra e direttore Icsat, che fa parte del gruppo di ricerca in psicopatologia all’interno del progetto ‘Ritirati ma non troppo’ dell’IdO.

SUICIDIO, IN ITALIA SONO 4.000 L’ANNO E FINO A 40MILA I TENTATIVI

“Ogni anno in Italia ci sono circa 4.000 suicidi. Molto maggiori sono ovviamente i tentativi di suicidio, fino a dieci volte di più (circa 40mila)”. Maurizio Pompili, ordinario di Psichiatria della Sapienza, conferma che il 2020 si sta rivelando un anno particolare sul fronte dei suicidi e dei tentati suicidi, anche rispetto alla distribuzione tra uomini e donne. Sembra più a rischio il genere maschile.

CALCIO, LO PSICOLOGO: RADUNO NAZIONALE AIUTA GIOCATORI

“La Figc ha fatto più che bene a scegliere un ritiro lungo per la nazionale di calcio, perchè è importante per ogni gruppo sperimentare e sperimentarsi. Esattamente quello che e’ mancato durante il lockdown. A livello psicologico il raduno fa bene al calciatore che ha la possibilità di pensare soltanto a giocare”. Lo dichiara Aldo Grauso, psicologo dello Sport, membro della Commissione medico scientifica della Lnpb e del Coordinamento sanitario della Lnd, convinto che, per tornare alla normalità, sia importante anche la riapertura degli stadi.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Guarda anche:

11 Settembre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»