Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Berrettini sfida Djokovic per la Storia. Match trasmesso in chiaro

matteo berrettini
“La mia prima finale Slam, a Wimbledon- ha detto alla vigilia- non l’ho mai neanche sognato perché mi sarebbe sembrato troppo".
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Wimbledon, prima di Wembley. Matteo Berrettini, prima di Roberto Mancini e dei suoi ragazzi. In quella che potrebbe trasformarsi in una giornata trionfale per lo sport italiano, sarà per primo il tennista romano a far sognare milioni di sportivi italiani, sfidando Nole Djokovic in finale e Wimbledon. Alle 15 l’azzurro scenderà in campo per la storia, come primo italiano a giocarsi la vittoria nello storico torneo. Per Berrettini si tratta anche della prima finale slam in carriera.

“La mia prima finale Slam, a Wimbledon- ha detto alla vigilia- non l’ho mai neanche sognato perché mi sarebbe sembrato troppo”. Per il tennista romano si tratta di “un’emozione fantastica, sarebbe stata fantastica anche se non fossi stato il primo italiano, per carità, ma così… La mia stagione era partita già benissimo con la finale in ATP Cup, poi mi sono fatto male e ho rivisto qualche fantasma del passato. Però sono tornato più forte, penso di meritarmi di essere qui. Voglio divertirmi e godermela come ho fatto in queste due settimane, voglio godermi la mia prima finale”.

L’incontro di oggi in qualche modo farà la storia perché o il 25enne romano, n.9 del ranking e 7 del seeding, diventerà il primo tennista italiano di sempre a trionfare sui prati dell’All England Club o il 34enne di Belgrado, dominatore del tennis mondiale, diventerà il terzo tennista a conquistare 20 trofei Major restando oltretutto in corsa per centrare il Grand Slam.

Per l’occasione, Sky ha scelto di trasmettere in chiaro l’incontro, che andrà su Tv8. Un gustoso antipasto per gli sportivi italiani, che potrebbero esultare due volte, da Wimbledon a Wembley, con gli azzurri di Mancini nella finale di Euro 2020, in ‘compagnia’ dello stesso Berrettini che, se riuscirà, non si perderà la partita della squadra di Roberto Mancini: “Serve una gran bella tv, sarà una domenica speciale in Italia. Per il tennis, certo, visto che non era mai successo prima, ma pure per il calcio. Probabilmente nessuno se lo sarebbe aspettato. La Nazionale ha fatto un grande lavoro, dopo che non ci eravamo qualificati per gli ultimi Mondiali, si sono messi sotto e ce l’hanno fatta: è un grande risultato. Si meritano di essere arrivati in fondo. Ovviamente penserò prima alla mia partita, poi se ci sarà la possibilità guarderò la finale contro l’Inghilterra“.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»