hamburger menu

Con il ‘Bar Show’ Roma diventa un palcoscenico internazionale del ‘mixology’ e non solo

Appuntamento il 30 e 31 maggio al Palazzo dei Congressi. La città ospiterà star del settore e talk per raccontare il mondo del beverage

Roma Bar Show

ROMA – Roma si prepara a diventare la capitale della ‘spirit industry’ e del ‘mixology’ grazie al Roma Bar Show. Il 30 e 31 maggio, al Palazzo dei Congressi all’Eur ma anche ‘fuori salone’, la città ospiterà autentiche star del settore, conferenze, talk e masterclass con l’obiettivo di sostenere e raccontare il mondo del beverage e dell’hospitality, che più di altri ha sofferto questo periodo di crisi e incertezza. Una due giorni che torna dopo il grande successo dell’edizione numero uno, nel 2019, con il claim ‘Shake it’: un gioco di parole che strizza l’occhio al bar tending ma soprattutto lancia un messaggio deciso alla ripartenza.

DAL COFFEE VILLAGE ALLE COMPETITION: GLI APPUNTAMENTI

L’evento, aperto alla città, non parla solo agli addetti ai lavori. Spazi espositivi e bar in terrazza, con eventi e intrattenimento, divulgheranno l’arte della mixology e del ‘bar’ in generale, quest’anno infatti tutto da scoprire sarà il Coffee Village, uno spazio dedicato ai produttori artigianali di caffè. Tornando al buon bere, ecco Piazza Italia, dove sarà possibile incontrare gli storici marchi di liquoristica italiana e i nuovi, piccoli produttori di qualità, per conoscere i prodotti di eccellenza italiani. Sarà infatti l’artigianalità italiana al centro del Roma Bar Show, con prodotti provenienti da piccole distillerie e medie imprese, dai distillati alla birra, passando per i sempre crescenti whisky italiani, non più una novità da qualche anno.

Non da meno sarà l’offerta gastronomica, con i consueti food-truck dedicati a ogni tipo di gusto e palato. Doveroso poi è menzionare la zona Mexico Village dedicata ai mezcal, alle tequila e non solo.
Ma Roma Bar Show è anche palcoscenico per le ‘competition’ dedicate ai bartender: appassionati, curiosi e addetti ai lavori potranno assistere alla finale mondiale di Art of Italicus e a quella della Diageo World Class, due tra gli eventi più interessanti del settore per scoprire arte, scienza e creatività dietro alla nascita di un drink.

IN CITTÀ ANCHE STAR INTERNAZIONALI

I più esperti non si lasceranno sfuggire la presenza in città dei ‘big’ nazionali e internazionali; ecco, per esempio, Jeff Berr, Claire Warner, Anistatia Miller e Jared Brown e ancora Monica Berg che interverrà per parlare di sostenibilità e stagionalità delle materie prime nel bar, mentre Jeffrey Morgenthaler e Robert Simonson racconteranno i classici cocktail americani. Riflettori accesi anche su Marian Bake e le creazioni che lo hanno reso una celebrità nel mondo. Giocano in casa Simone Caporale, Salvatore Calabrese, Giacomo Giannotti, Valentino Longo, Antonio Parlapiano, Daniele Gentili e Simone Onorati.

Non solo cocktail però, con l’incontro tra il bartender Marc Alvarez e lo chef Albert Adrià ecco il focus sul ‘food pairing’. Tutti gli incontri che si terranno sul main stage del Palazzo dei Congressi saranno introdotti e moderati da Stefano Nincevich e Patrick Pistolesi, due presentatori d’eccezione. Mentre il Roma Bar Show va in scena dalle 12 alle 21 al Palazzo dei Congressi, saranno tanti gli appuntamenti in città con il Fuori Salone: cocktail bar e hotel ospiteranno eventi e degustazioni fino a tarda notte.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-05-11T15:56:06+02:00