Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

A Napoli un medico definisce l’omosessualità una “patologia” e “ordina accertamenti”

Episodio di omofobia all'ospedale Cotugno di Napoli dove un ragazzo gay era andato per sottoporsi ad una visita di controllo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – Episodio di omofobia all’ospedale Cotugno di Napoli dove un ragazzo gay era andato per sottoporsi ad una visita di controllo successiva ad un intervento chirurgico a cui era stato sottoposto.

L’Arcigay di Napoli denuncia che l’uomo è stato “preso in giro dal chirurgo, che ironizzava in maniera volgare sulla funzionalità e l’utilità dei suoi organi genitali, senza riceve risposte chiare sul proprio decorso post-operatorio”.

Il medico, secondo quanto riferisce l’associazione, avrebbe reagito in malo modo a questa domanda “definendo in maniera irritata l’omosessualità come una “patologia”, fino a strappare l’impegnativa “per ulteriori accertamenti”.

La “gravità” del comportamento del chirurgo “da un punto di vista deontologico – sostiene l’Arcigay – è ancora più esecrabile se si considera che proprio l’azienda sanitaria Cotugno storicamente collabora con Arcigay Napoli per la lotta all’AIDS e alle malattie a trasmissione sessuale.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»