VIDEO | Amendola: “Sulle politiche di coesione dell’Ue serve ambizione”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BRUXELLES – “Siamo sempre disponibili a lavorare, ma questa proposta finlandese non incontra l’accordo di molti Paesi, incluso il nostro”. Ad affermarlo è stato il ministro per gli Affari europei, Vincenzo Amendola, all’uscita  dal Consiglio affari generali, oggi a Bruxelles. I lavori continueranno fino a giovedì ma, ha sottolineato Amendola, “credo anche sentendo la Commissione europea, che siamo lontani da un accordo”.

Il ministro ha spiegato che ci sono “riserve su tagli e fondi coesione, su alcuni fondi strategici come quello digitale della difesa dell’innovazione”. Amendola ha aggiunto: “Crediamo che questa proposta non incontri assolutamente neanche le ambizioni e le sfide della nuova Commissione europea”.

La proposta finlandese, giudicata “poco ambiziosa”, continua a essere un ostacolo per l’approvazione definitiva del bilancio pluriennale 2021-2027.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

10 Dicembre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»