fbpx

Tg Riabilitazione, edizione del 10 luglio 2019

ARRIVARE PREPARATI A SPORT ESTIVI PER EVITARE TRAUMI

Sole, mare e sport all’aria aperta. Sono queste le attività preferite da milioni di italiani quando arriva l’estate e le giornate si allungano. Ma gli infortuni, soprattutto per gli avventurieri dell’ultimo minuto, sono dietro l’angolo. Per capire bene come è giusto comportarsi ed evitare infortuni, o peggio delle operazioni chirurgiche, l’agenzia di stampa Dire ha intervistato Raffaele Cortina, responsabile ortopedico della clinica Santa Teresa di Isola del Liri e della Nazionale maschile di basket.

A NEGRAR MACCHINARIO INDIVIDUA TARGET TUMORALE DA COLPIRE

L’Ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negrar e’ la prima struttura in Italia a disporre di Elekta Unity, un’assoluta novità nel campo della Radioterapia Oncologica di precisione. “Una innovazione tecnologica- fanno sapere- che consente al radioterapista oncologo di monitorare e correggere in tempo reale la posizione e le caratteristiche del bersaglio tumorale da colpire e dei tessuti sani circostanti da proteggere. Il vantaggio maggiore e’ soprattutto per la radioterapia dei tessuti molli, in particolare degli organi addominali quali pancreas, fegato e prostata, le cui lesioni tumorali sono spesso non del tutto distinguibili”.

AL SANT’ANDREA NUOVA TECNICA RIPARAZIONE LEGAMENTO CROCIATO ANTERIORE

E’ trascorso un anno dal primo innovativo intervento di riparazione del legamento crociato anteriore (LCA) al Sant’Andrea di Roma. La nuova tecnica operatoria per il trattamento delle lesioni del ginocchio si affianca alla convenzionale procedura di ricostruzione del LCA. I benefici emergono soprattutto in una più celere riabilitazione. Una delle prime pazienti, a meno di 5 mesi dall’intervento, è tornata a correre la maratona. Questa tecnica ormai è consolidata presso l’Azienda ospedaliero-universitaria e trasmessa ai giovani ortopedici che al tavolo operatorio osservano e affiancano il professore Andrea Ferretti, direttore della UOC Ortopedia del nosocomio capitolino.

RIABILITAZIONE TERRITORIALE E OSPEDALIERA, ARRIVANO LE NUOVE LINEE GUIDA DEL MINISTERO

Nuove regole per la riabilitazione ospedaliera e territoriale. E’ stato trasmesso alle Regioni il documento del Ministero della Salute sulle nuove linee d’indirizzo per l’attività di riabilitazione. Perché oggi- spiega il dicastero, “di fronte a prestazioni uguali o simili erogate da strutture riabilitative, troviamo una molteplicità di denominazioni, con la difficoltà di riportare a sistema gli interventi e di offrire correttezza e appropriatezza nelle risposte ai bisogni espressi dai cittadini. Per questa ragione “sembra necessario un percorso graduale che conduca a tale soluzione organizzativa e che consenta di superare la distanza tra le unità operative ospedaliere e i servizi di tipo distrettuale. Potrebbe essere utile iniziare il percorso dalla predisposizione, approvazione e implementazione dei PDTA riabilitativi per le principali patologie e favorire l’integrazione dei percorsi”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Guarda anche:

10 Luglio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»