hamburger menu

Giovani under 35: quali sono le professioni più remunerative?

Ingegnere, commercialista, avvocato e medico continuano a comparire tra le professioni più pagate, secondo una ricerca di Indeed, ma accanto a questi si affacciano i nuovi mestieri del web

ROMA – Un e-commerce manager, che si occupa di definire le strategie di marketing online, può guadagnare dai 50mila agli 80mila euro lordi annui. Un esperto di Seo, in grado di far comparire un sito tra i primi risultati nelle ricerche online, ha uno stipendio che varia dai 23 mila ai 72 mila euro lordi annui. E poi c’è l’user experience designer, esperto di software e comportamento degli utenti, con una retribuzione dai 23mila ai 58mila euro lordi; lo sviluppatore web (stipendio medio che va dai 35mila ai 45 mila euro lordi annui) e il growth hacker, professionista del design e della programmazione web: una figura completa che può arrivare a guadagnare in Italia dai 27 mila ai 60 mila euro lordi annui.

Sono alcuni dei lavori più pagati e richiesti in Italia, analizzati e presentati dal portale Indeed nel 2021. Una classifica che offre nuove prospettive ai giovani italiani, alle prese con un mercato del lavoro che non lascia molto spazio alle nuove generazioni. Ma tra le nuove professioni del settore digitale si aprono per loro nuovi spazi di occupazione e retribuzione.

Ingegnere, commercialista, avvocato e medico continuano a comparire tra le professioni più pagate, secondo la ricerca di Indeed, ma accanto a questi si affacciano i nuovi mestieri del web, come il ​​programmatore Java, con uno stipendio che parte da 30mila per arrivare fino a 60mila euro lordi annui, e il web analytics manager, che analizza e interpreta le statistiche dei siti web: stipendio tra i 30 mila e i 70 mila euro lordi all’anno.

Anche Linkedin, il social del mondo del lavoro, ha provato a fotografare la tendenza delle professioni più richieste dell’ultimo anno, stilando una classifica delle 25 professioni in più rapida crescita negli ultimi cinque anni (da gennaio 2017 a luglio 2021). Al primo posto l’ingegnere robotico, seguito dagli esperti di machine learning. Molto richieste anche le figure del cloud architect, che si occupa di progettare e costruire ambienti cloud, del data engineer e del manager della sostenibilità.

Se la disoccupazione giovanile resta quindi un’emergenza sociale per l’Italia, al tempo stesso, grazie alle nuove potenzialità del digitale, si stanno sviluppando professioni nuove e più redditizie, da svolgere anche in maniera autonoma. Portali come Fiscozen, piattaforma online che offre servizi di consulenza fiscale, aiuta i giovani under 35 che scelgono di mettersi in proprio e aprire una Partita Iva, a trovare la propria strada e realizzare le loro ambizioni professionali. Professionisti e imprese individuali possono scegliere servizi all inclusive in base loro regime fiscale e scegliere il giusto codice Ateco per chi si appresta ad entrare nel mondo della libera professione o dell’imprenditoria.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-06-10T12:43:01+02:00