Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Dopo il voto sul taglio dei parlamentari, è rissa in Transatlantico

Poco dopo il voto definitivo dell'aula di Montecitorio sul taglio dei parlamentari, un gruppo di onorevoli è stato protagonista di una rissa in piena regola
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Chissa’ se quando saranno 235 di meno si lasceranno andare a simili manifestazioni di scomposto reciproco dissenso. Ieri, poco dopo il voto definitivo dell’aula di Montecitorio sul taglio dei parlamentari, un gruppo di onorevoli e’ stato protagonista di una rissa in piena regola. Sui due fronti M5s e Fdi, che si accusano reciprocamente. L’agenzia Dire ha potuto visionare la scena nel video girato da un parlamentare, ma le immagini non sono pubblicabili.

A scatenare gli animi l’annuncio promosso da Davide Galantino, ex M5s, poco dopo le 20. Il deputato pugliese, ieri ha ufficializzato il passaggio definitivo a Fdi dopo un trascorso con i M5s in Puglia, nell’alto barese. Lo ha fatto, spiega lui stesso, con una lettera in cui ha ricordato tutte le contraddizioni del M5s. “Gliele ho dette di tutti i colori. F35, Ilva… sono un bluff, questo sono. E sono contento che hanno approvato il taglio dei parlamentari, perche’ devono essere spazzati via“, racconta ancora risentito il giorno dopo al cronista della Dire. I rapporti erano logori da tempo. Rebus sic stantibus, martedi’ sera, poco dopo le 20, i deputati pentastellati hanno accolto con insulti e applausi di scherno la notizia del passaggio dell’ex Galantino al gruppo di Giorgia Meloni. “Venduto, venduto”, gli hanno ritmato contro, con a capo Leonardo Donno, anche lui pugliese, ma salentino. Ne e’ seguito un parapiglia, un trambusto che ha costretto la presidente Spadoni a sospendere la seduta.

A farne le spese il deputato leghista Giuseppe Basini, 72enne astrofisico reggiano. Ricostruisce ancora Galantino: “I deputati di Fratelli d’Italia si sono schierati facendo scudo attorno a me per priteggermi. Cosi’ ho potuto lasciare l’aula”. Nella “baraonda- aggiunge- un deputato della Lega è cascato per terra battendo la testa e si procurato una ferita. Ha perso sangue e in molti ci siamo spaventati”.

Con queste premesse, il clima fuori dall’aula non poteva che essere incandescente. In Transatlantico si e’ scatenata una vera e propria rissa con piu’ protagonisti. Nelle immagini si vedono alcuni deputati di Fratelli d’Italia scagliarsi contro i colleghi M5s e contro quelli del Pd, mentre Emanuele Fiano e Sergio Battelli cercano in qualche modo di riportare la pace. Ecco Paolo Trancassini, di Fdi, inveire prima contro Leonardo Donno (M5s) e poi contro Gian Mario Fragomeli (Pd). ‘Stai al governo col Pd!’, gli grida Trancassini a petto in fuori (ignaro del fatto che Fragomeli e’ del Pd, e quindi al limite sta al governo con se stesso). Tra grida e spintoni, Fiano si sbraccia, implora di stare calmi. Inutilmente, anzi. Ne fa le spese anche lui. “Fatti i cazzi tuoi!”, gli grida a brutto muso Luca De Carlo di Fdi, ex alpino. “Quando dicono ‘venduti’ ai tuoi, tutti zitti. E adesso venite a rompere i coglioni a noi?”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»