Cancelleri: “Maxi multa ad Autostrade? No, revocare le concessioni”

Così in una nota il vice ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Giancarlo Cancelleri
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Stamattina leggo che avanza l’ipotesi di una maxi multa ad Autostrade per evitare la revoca delle concessioni. Una maxi multa non rende giustizia alle 43 vittime del crollo del ponte Morandi”. Quindi “la revoca delle concessioni ad Autostrade resta l’unica soluzione”. Così in una nota il vice ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Giancarlo Cancelleri.

“Una maxi multa è un compromesso inaccettabile dopo gli infiniti crolli e disagi dovuti all’incuria delle opere autostradali concesse ad Autostrade. Lo Stato non gioca al ribasso e una maxi multa è uno sconto troppo alto a chi negli anni si è arricchito non garantendo la sicurezza delle autostrade italiane e dei cittadini che le percorrono ogni giorno”, dice Cancelleri. Il Movimento 5 Stelle non fa sconti– prosegue il numero due del MIT- Non possiamo dimenticare le 43 vittime del ponte Morandi. Non possiamo dimenticare la tragedia ed il dramma vissuto quel 14 agosto dai loro familiari. Non possiamo far finta di non aver letto delle centinaia di inchieste su dossier falsificati che continuano a mettere a rischio la vita dei cittadini. Non possiamo dimenticare il crollo del 31 dicembre nella galleria Bertè, come non possiamo dimenticare che se non è successa una strage è solo grazie alla provvidenza divina. Noi non dimentichiamo e una maxi multa è troppo poco per rimediare agli errori e agli inganni di anni“.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

9 Gennaio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»