Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

‘Più libri più liberi’ chiude con oltre 90mila presenze

più libri più liberi
Il presidente dell'Aie Levi: "Conferma del momento felice dell'editoria italiana, specie di quella piccola e media"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Si è chiusa con oltre 90mila presenze e più di 1.200 ospiti italiani e internazionali la ventesima edizione di ‘Più libri più liberi’, la fiera della piccola e media editoria, nella Nuvola dell’Eur di Roma. Tra gli appuntamenti più seguiti dal pubblico, che non si è fatto scoraggiare dalla situazione sanitaria, quello con il premio Nobel Mario Vargas Llosa, l’incontro in ricordo di Andrea Camilleri con Luca Zingaretti e Maurizio de Giovanni, il dialogo tra Zerocalcare e Chiara Valerio e tra Roberto Saviano e Michela Murgia.

“Il successo della fiera è per noi la conferma del momento felice dell’editoria italiana, di quella piccola e media in particolare- ha detto il presidente dell’Aie, Ricardo Franco Levi- lo dicono i numeri del pubblico, ma anche quelli delle vendite di libri dell’ultimo anno e mezzo. Ma al di là dei numeri, per noi che la organizziamo da vent’anni, c’è la soddisfazione di essere tornati a far incontrare le case editrici con il pubblico dopo la pausa forzata dovuta all’epidemia. È stata davvero una bellissima festa”. “‘Più libri più liberi’ torna più forte di prima- ha sottolineato la presidente della fiera, Annamaria Malato- Ci rende estremamente orgogliosi il fatto che il pubblico abbia partecipato numeroso anche quest’anno. La fiera è sempre di più un appuntamento irrinunciabile per tutti gli amanti dei libri e della letteratura. E si conferma come la casa dei piccoli e medi editori, la vetrina dove mostrare al pubblico il meglio delle nostre produzioni”.

Gli espositori, 530 distribuiti su oltre 3.500 metri quadrati, hanno registrato ottimi risultati di vendite, in alcuni casi superando il successo dell’edizione precedente. Il Mulino chiude la Fiera con un eccellente bilancio, in particolare di alcuni titoli presentati durante la manifestazione. Per 66thand2nd i numeri sono stati addirittura migliori del 2019, con i libri presentati in Fiera a trainare gli acquisti del pubblico. Impressioni positive confermate anche da Tunué: vendite in crescita, in linea con il sempre maggiore successo del fumetto e del graphic novel. Secondo Babalibri la pandemia non ha spaventato i lettori, che sono arrivati numerosi anche quest’anno, mentre Fazi sottolinea come si sia rivelata un successo anche la partecipazione delle scuole, che hanno garantito grande affluenza anche nelle giornate di lunedì e martedì. I ragazzi hanno scelto il genere fantasy ma anche i grandi classici. Grande partecipazione agli eventi organizzati dalle Biblioteche di Roma nello Spazio Ragazzi e nell’Arena. Agli oltre 55 incontri per ragazzi e adulti in programma al Centro Congressi La Nuvola, si è registrata la presenza di 4.500 persone. Tutto esaurito anche per le 40 attività/ laboratori con 3.000 presenze in totale per bambini e ragazzi. Lo stand ha accolto un flusso continuo di utenti registrando circa 250 nuovi iscritti a Biblioteche di Roma.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»