Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Patrick Zaki scarcerato, le reazioni della politica. Draghi: “Vicenda seguita con la massima attenzione”

patrick_zaki
Il ministro degli Esteri Di Maio: "Continuiamo a lavorare silenziosamente, con costanza e impegno". Dal Pd al M5S, da FI alla sinistra: tutti si rallegrano per la scarcerazione dello studente
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Dopo le buone notizie arrivate dall’udienza a Mansoura, il presidente del Consiglio, Mario Draghi, esprime “soddisfazione per la scarcerazione di Patrick Zaki, la cui vicenda è stata e sarà seguita con la massima attenzione da parte del Governo italiano”. Lo rende noto palazzo Chigi. Il giovane egiziano, in carcere dallo scorso 7 febbraio 2020 e accusato di diffusione di notizie false dal regime di Al-Sisi, sarà presto rilasciato, anche se non è stato scagionato: la prossima udienza del processo a suo carico si terrà l’1 febbraio 2022.

DI MAIO RINGRAZIA IL CORPO DIPLOMATICO

Anche il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, si è rallegrato per la liberazione del 30enne studente dell’Università di Bologna. “Primo obiettivo raggiunto: Patrick Zaki non è più in carcere. Adesso continuiamo a lavorare silenziosamente, con costanza e impegno. Un doveroso ringraziamento al nostro corpo diplomatico”, ha scritto il titolare della Farnesina su Twitter.

LETTA: “FINALMENTE LA LUCE”

Tra i primi a intervenire sul caso di Patrick Zaki, il segretario del Pd Enrico Letta parla su Twitter di “uno spiraglio, la luce finalmente”. La capogruppo dem in Senato, Simona Malpezzi, parla invece di “una bellissima notizia” e “un primo passo”.

LEGGI ANCHE: Patrick Zaki torna libero, per ora: chi è, perché è stato arrestato e cosa rischia

CONTE: “GRAZIE A CHI HA FATTO SENTIRE LA PROPRIA VOCE”

Parla di “primo passo” anche il presidente del Movimento 5 Stelle, Giuseppe Conte, che su Twitter scrive: “Ci auguriamo porti alla sua completa assoluzione. Un abbraccio ai familiari, un ringraziamento alla nostra diplomazia e a chi, in questi 22 mesi, ha fatto sentire la propria voce e il proprio sostegno per la sua liberazione”.

CARFAGNA: “LO ASPETTIAMO IN ITALIA”

“La liberazione di Patrick Zaki è una bellissima notizia che aspettavamo da tempo. Lo attendiamo presto in Italia”. Lo scrive su Twitter Mara Carfagna, ministra per il Sud. Sempre da Forza Italia, la capogruppo in Senato, Anna Maria Bernini, twitta: “È stato finalmente scarcerato Patrick Zaki, speriamo sia il primo passo per la definitiva assoluzione e libertà”.

FRATOIANNI: “ORA IL GOVERNO GLI DIA LA CITTADINANZA ITALIANA”

“Patrick Zaki scarcerato. Finalmente. Ora non si fermi la mobilitazione per la sua piena libertà e il nostro Paese gli dia la cittadinanza come chiesto dal Parlamento“. Così il segretario di Sinistra Italiana, Nicola Fratoianni, su Twitter.

FORNARO: “IMPORTANTE RISULTATO SULLA STRADA DELL’ASSOLUZIONE”

Il capogruppo di Liberi e Uguali alla Camera, Federico Fornaro, commenta così la decisione del tribunale di Mansoura: “Finalmente una buona notizia dall’Egitto. La scarcerazione di Patrick Zaki rappresenta un importante risultato sulla strada della battaglia legale per la sua assoluzione. È importante, però, continuare la pressione mediatica e diplomatica a tutti i livelli per giungere a rendergli piena giustizia e potere così riacquisire la piena libertà”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»