Iniziata a Lampedusa la rimozione delle barche abbandonate al Molo Favaloro

"Questo intervento di bonifica é indispensabile per la messa in sicurezza dell'intera area portuale e per la tutela del nostro mare" dichiara il sindaco di Lampedusa e Linosa Totò Martello
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

PALERMO – “Finalmente, dopo le numerose sollecitazioni da parte della della nostra amministrazione comunale, e’ iniziata la rimozione delle imbarcazioni dei migranti che da mesi, in alcuni casi da anni, erano abbandonate al Molo Favaloro“. Lo dice il sindaco di Lampedusa e Linosa Toto’ Martello.
“Questo intervento di bonifica – aggiunge – e’ indispensabile per la messa in sicurezza dell’intera area portuale e per la tutela del nostro ambiente e del nostro mare. Ringrazio quanti si sono interessati per dar seguito alle nostre richieste ed in particolare il prefetto Michele Di Bari, capo dipartimento Liberta’ civili e immigrazione del ministero dell’Interno, che anche in questa occasione dimostra di seguire con attenzione le vicende dell’isola”.

LEGGI ANCHE: Lampedusa, il sindaco chiede rimozione imbarcazioni migranti abbandonate

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»