Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

‘Sogno Azzurro’, dal 7 giugno su Rai 1 la docu-serie sulla Nazionale verso gli Europei

sogno_azzurro
Quattro appuntamenti attraverso i quali per la prima volta il pubblico potrà entrare dentro la vita privata degli Azzurri a Coverciano
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – La Nazionale Italiana di calcio diventa protagonista di una docu-serie, dal titolo ‘Sogno Azzurro’. Dal 7 aI 10 giugno, alle 20.30 su Rai1, per la prima volta il pubblico potrà entrare dentro la vita privata degli Azzurri a Coverciano. Grazie a un accordo con la Figc, per 10 mesi le telecamere hanno seguito i giocatori della Nazionale e tutto lo staff, riprendendoli sui campi d’allenamento, negli spogliatoi, nel corso di riunioni tecniche e momenti di relax.

Un racconto senza precedenti, che vede come protagonisti i calciatori, il Commissario tecnico Roberto Mancini, i suoi assistenti e le principali figure che ruotano intorno alla Nazionale. Ad arricchire la docu-serie le voci dei giornalisti Rai che da anni seguono gli Azzurri, e quelle di calciatori e allenatori che hanno fatto la storia del calcio italiano, come Gigi Buffon, Arrigo Sacchi, Marcello Lippi e Antonio Conte. A fare da narratore d’eccezione, l’attore Stefano Accorsi.

Nel corso delle quattro puntate sarà raccontata la rinascita di una squadra che ha dovuto riguadagnare l’amore del pubblico dopo la mancata qualificazione ai Mondiali del 2018.  Proprio la creazione di un gruppo è l’argomento della prima puntata, che si sofferma su come Mancini abbia dato un nuovo spirito alla Nazionale, aiutato da uno staff formato prevalentemente da ex calciatori della “sua” Sampdoria, amici e compagni di una vita.

La seconda sarà invece incentrata sui problemi, le paure e gli ostacoli che il gruppo è stato costretto a superare. Tra infortuni, assenze e complicazioni legate al Covid, che ha inevitabilmente coinvolto anche i calciatori e lo staff della Nazionale.

Nella terza puntata verrà indagato il delicato rapporto tra i giocatori della Nazionale, la stampa e i tifosi. Una storia che nasce da lontano, e che spesso ha incrociato alcuni momenti memorabili del calcio italiano, come le vittorie mondiali nell’82 e nel 2006, per arrivare fino a oggi, l’epoca dei social e dell’interazione senza filtri.

La quarta e ultima puntata, infine, si concentra sul decisivo momento della vigilia, raccontando tramite la viva voce dei calciatori della Nazionale, e dei componenti dello staff tecnico, i modi per affrontare la tensione che precede le partite fondamentali, tra allenamenti, emozione e piccole scaramanzie.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»