Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

VIDEO | “Vieni che ti vuole salutare mia madre”, 84enne derubata a Catania

É la scusa con cui un 36enne catanese ha convinto l'anziana donna a salire sulla sua auto per poi condurla in una zona isolata e rapinarla
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

PALERMO – “Vieni che ti vuole salutare mia madre…”. Con questa scusa un catanese di 36 anni, Simone Spanò, ha convinto un’anziana di 84 anni a salire sulla sua auto per poi condurla in una zona poco frequentata del capoluogo etneo e rapinarla.

L’allarme è stato dato da alcuni residenti, che hanno sentito le urla della vittima scaraventata a terra: sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno avviato le indagini e fermato il 36enne.

Tutto è iniziato all’uscita di un supermercato di via San Nicola al Borgo: lì l’uomo ha individuato la potenziale vittima, avvicinandola e raccontandole la storia inventata della madre che avrebbe voluto rincontrarla per ricordare la loro decennale amicizia.

La donna, tratta in inganno, è salita sull’auto e in seguito è stata derubata della fede nuziale, di una catenina e della propria borsa con dentro un cellulare.

A Spanò i carabinieri sono giunti grazie alla testimonianza della vittima e alle immagini di videosorveglianza che avevano ripreso tutte le fasi preparatorie del raggiro.

La perquisizione all’interno del bed and breakfast dove alloggiava ha portato alla scoperta del telefono della vittima e degli indumenti indossati da Spanò al momento del colpo.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»