“L’omosessualità malattia, causata anche dai vaccini”, frasi choc di un consigliere ex M5s a Roma

Le frasi assurde del consigliere del XII Municipio Massimiliano Quaresima hanno fatto intervenire anche l'Ordine dei Biologi: "Prendiamo le distanze"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – L’omosessualità è una malattia, causata anche dai vaccini. “Lo dicono anche i biologi“. E bisognerebbe capire “perchè sia stata depennata dalle malattie mentali nel ’90”. A pronunciare queste frasi assurde è stato, ieri, il consigliere del XII Municipio di Roma Massimiliano Quaresima, ex Cinque stelle ora nel Gruppo Misto. Queste frasi sono state dette ieri, durante la seduta ufficiale del consiglio del XII municipio, che si è tenuta in videoconferenza in cui si discuteva dell’adesione alla campagna nazionale “Dà voce al rispetto”.

E mentre il Pd chiede che venga cacciato, si scomoda addirittura l’Ordine dei biologi per prendere le distanze da queste frasi choc e dire che la biologia con queste assurdità non ha proprio nulla a che vedere.

PD: SOSPENSIONE IMMEDIATA PER CONSIGLIERE MUNICIPIO XII

“Le parole usate dal consigliere del XII Municipio Quaresima offendono tutti i romani e impongono una reazione politica e civile: chi dimostra di non avere rispetto per tutti i cittadini non può continuare a rappresentare le istituzioni. Siamo al fianco di Elio Tomassetti e del Partito del XII Municipio per denunciare la gravità di quanto accaduto e chiedere immediati provvedimenti: ci batteremo uniti in ogni sede per chiedere l’immediata sospensione del consigliere Quaresima e garantire anche in XII Municipio la piena tutela dei diritti di tutte e di tutti”. Lo dichiarano Andrea Casu, segretario del Pd Roma e Antonio Senneca, responsabile Antifascismo e Antidiscriminazione del Pd Roma.

ORDINE BIOLOGI: CONTRARI A FRASI SU VACCINI E OMOSESSUALITÀ

“L’Ordine dei Biologi esprime totale estraneità e contrarietà alle dichiarazioni che collegano vaccini ed omosessualità”. Lo dice in una nota il senatore Vincenzo D’Anna, presidente dell’Onb, a proposito delle affermazioni di Massimiliano Quaresima, consigliere del XII Municipio di Roma, il quale, “citando fantomatici ‘biologi’, ha sostenuto che l’incremento dell’omosessualità, a partire già dall’adolescenza, possa essere colpa dei vaccini”. Quindi “siamo totalmente estranei e contrari a tali dichiarazioni che collegano vaccini ed omosessualità”, ha ribadito il presidente D’Anna.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

6 Agosto 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»