Trovata neonata senza vita nel fiume Tevere: aveva ancora il cordone ombelicale attaccato

Il piccolo corpo era all'altezza del ponte di Mezzocammino
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il corpo senza vita di una neonata è stato recuperato alle 16 circa sul fiume Tevere, all’altezza del ristorante Anaconda, nei pressi del ponte di Mezzocammino. Il corpo della piccola è stato ritrovato a ridosso della folta vegetazione nella zona che si trova in direzione mare, dopo il Grande raccordo anulare. 

Il corpicino è di una bambina bianca, con ancora il cordone ombelicale attaccato. Il rinvenimento è avvenuto con precisione, all’altezza del Centro Giano in direzione di Ostia. Al momento gli agenti della Polizia dei Commissariati Esposizione e Ostia stanno setacciando gli argini del Tevere in cerca di elementi utili.

Quel che è certo è che il corpicino della neonata, non aveva segni di decomposizione, quindi al momento l’ipotesi è che i fatti che hanno causato la morte della piccola siano avvenuti in tempi relativamente recenti.

Sul posto è intervenuto il Nucleo sommozzatori dei Vigili del fuoco del comando di Roma che ha provveduto a recuperare il piccolo corpicino per poi consegnarlo agli organi competenti.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»