Ex Ilva, Re David: “Il Governo non può accettare i licenziamenti”

Lo dice la leader della Fiom Francesca Re David
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “Da quello che capiamo, visto che noi non siamo stati coinvolti in nessuna discussione, l’azienda non ha cambiato piani da settembre scorso. Gli stessi numeri di esuberi che allora si prospettavano sono gli stessi di oggi”. Cosi’ la leader della Fiom Francesca Re David che continua: “Quindi il Covid non c’entra, e’ uno strumento di pressione che viene usato, i rapporti negli stabilimenti sono pessimi. L’azienda non sta facendo investimenti, riteniamo che sia impossibile– conclude- che il Governo accetti ora un piano di licenziamenti che non erano previsti nell’accordo sindacale, proprio ora che entra dentro la proprieta’”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

6 Giugno 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»