Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Giornale radio sociale, edizione del 6 marzo 2020

Giornale radio a cura di http://www.giornaleradiosociale.it/
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

SOCIETA’ – Sorreggere il Terzo settore. “Le nostre attività verranno mantenute dove sarà possibile nel rispetto delle norme di precauzione di salute pubblica. La distanza di sicurezza impatta su molte delle attività sociali, purtroppo saranno pochi in grado di garantirle, quindi in molti chiuderanno. Sono le parole di Francesca Chiavacci, presidente dell’Arci che sottolinea come il lavoro dell’associazione “non andrà in quarantena”: “Continueremo a fare aggregazione sociale e inclusione – ha assicurato – chiediamo però al Governo che anche il Terzo Settore venga inserito tra le attività da sostenere”.

ECONOMIA – Bollettino coronavirus. In Lombardia 10 mila lavoratori fermi. In Emilia Romagna danni per oltre 5 milioni di euro con 6 mila addetti a casa. Ascoltiamo Alberto Alberani, vicepresidente Legacoopsociali. 

INTERNAZIONALE – Brutto tempo. La Commissione europea ha presentato una proposta di Legge sul clima, con l’obiettivo di eliminare le emissioni inquinanti entro il 2050. L’iniziativa prevede modifiche ai regolamenti europei sul tema ambientale e il coinvolgimento delle comunità locali. Critica l’attivista Greta Thunberg, che ha contestato i tempi previsti per il provvedimento.

DIRITTI – Penalizzato in classe. È stato parzialmente accolto a Milano il ricorso dei genitori di un alunno con disabilità contro una scuola primaria che ne aveva rifiutato l’iscrizione. Il Giudice ha ritenuto che vi sia stata discriminazione poiché è stata data precedenza ai compagni normodotati, mentre nessuna norma vieta la presenza di più di un alunno con disabilità nella stessa classe.

SPORT – La strada è di tutti. Oggi pomeriggio a Siena un incontro pubblico organizzato dalle associazioni ciclistiche. Il servizio di Elena Fiorani “La strada è di tutti. A partire dal più fragile”, questo il titolo dell’incontro organizzato da diverse realtà del territorio senese, con il patrocinio dell’Amministrazione comunale di Siena. In questa occasione verrà proiettato il docufilm “Gambe”, realizzato dalla Fondazione Michele Scarponi, partner dell’iniziativa, in cui si racconta come la strada possa essere dei bambini, delle persone con disabilità, dei pedoni e quindi anche dei ciclisti. L’obiettivo è la promozione della cultura della sicurezza per tutti, la condivisione dei diritti, il rispetto reciproco, con il fine di avere strade in cui tutti possano muoversi in assoluta autonomia e libertà. Sulle strade italiane muore un ciclista ogni 35 ore, infatti l’Italia, tra i paesi europei, è quello meno sicuro per chi va in bici.

CULTURA – Insideout. Circa cento volti di volontari, immortalati in bianco e nero, tappezzeranno un punto della città di Padova capitale europea del volontariato per un’enorme esposizione che rientra nel progetto dell’artista francese Jr. Per partecipare basta recarsi nelle sedi del Csv e candidarsi alle sessioni fotografiche entro marzo.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»