Barbie calciatrice scende in campo: sogno ‘mondiale’ per 5 bimbe

È il progetto messo in campo dalla Figc e da Barbie, la storica bambola adorata dalle bambine di tutto il pianeta
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Un video per raccontare l’indimenticabile esperienza di cinque piccole calciatrici, Sara, Sofia, Tea, Lisa P. e Lisa G., ospiti del Centro federale di Coverciano per allenarsi al fianco della Nazionale femminile di calcio alla vigilia dei Mondiali di Francia (dal 7 giugno al 7 luglio). E’ il progetto messo in campo dalla Figc e da Barbie, la storica bambola adorata dalle bambine di tutto il pianeta: oltre a voler celebrare il grande traguardo del ritorno della Nazionale nella rassegna iridata dopo 20 anni di assenza, nasce anche dal desiderio di puntare sempre di più i riflettori su uno sport ancora oggetto di stereotipi sociali che lo identificano come prettamente maschile, incoraggiando invece la possibilità attraverso il gioco di ricoprire ruoli differenti e intraprendere carriere di ogni genere.

Guarda qui il video

Il video riprende lo stupore e la meraviglia delle bambine, tra colpi di testa, palleggi e gol ma anche domande e curiosità, durante l’allenamento speciale con le campionesse della Nazionale, dal capitano Sara Gama a Lisa Alborghetti, Cristiana Girelli, Laura Fusetti fino a Stefania Tarenzi: una sorta di incoraggiamento per tutte le bambine a credere nelle loro potenzialità. Non a caso, Barbie nel corso degli anni ha mostrato alle bimbe di poter essere tutto ciò che desiderano, dando loro la possibilità attraverso il gioco di ricoprire ruoli differenti e intraprendere carriere di ogni genere incoraggiando l’immaginazione, l’espressione e la scoperta.

La collaborazione con il brand Mattel si concretizza dunque “con uno story telling basato su un sogno tangibile, perseguibile attraverso l’identificazione con testimonial del calcio che costituiscono dei solidi punti di riferimento per le bambine”, commenta Milena Bertolini, unico commissario tecnico in rosa di questa edizione dei Mondiali.

Il calcio femminile è uno dei pilastri della strategia della Federcalcio volta a incrementare la partecipazione e l’interesse in questo settore specifico, attraverso un intervento operato su vari fronti: organizzativo, infrastrutturale e culturale”.

Non esistono comunque solo le Barbie calciatrici attualmente in linea (Barbie Calciatrice edizione speciale 60esimo anniversario e Barbie Calciatrice Snodata): il capitano Sara Gama nel 2018 è stata celebrata come ‘Shero’, ovvero modello di riferimento positivo per le future generazioni di ragazze, ricevendo una bambola OOAK (One Of A Kind) con le sue sembianze.

L’iniziativa tra Barbie e Figc, oltre che a sostegno della campagna ‘Puoi Essere tutto Ciò Che Desideri‘, si inserisce nella cornice del progetto del Dream Gap, il cui obiettivo è quello di accrescere la consapevolezza e l’attenzione sui fattori che ad oggi impediscono alle bambine di esprimere tutte le loro potenzialità.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

5 Giugno 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»