Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Tg Psicologia, edizione del 5 febbraio 2021

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

– FUMO VIETATO ALL’APERTO, LO PSICHIATRA: RESTRIZIONE NECESSARIA

“La decisione del Comune di Milano di proibire l’utilizzo delle sigarette anche negli spazi pubblici e aperti mi trova totalmente d’accordo. Una mia dipendenza, necessità o tossicofilia non può diventare un metodo indiretto di intossicare e avvelenare chi sta vicino a me. Quindi si conclude il periodo storico dagli eccessi drammatici del tabagismo della società occidentale con una oggettiva e necessaria restrizione dell’abuso di tabacco”. Lo dichiara Massimo Di Giannantonio, presidente della Società italiana di psichiatria e professore ordinario di Psichiatria all’Università Gabriele D’Annunzio di Chieti, rispondendo a tutti quelli che hanno definito la restrizione una violazione alla libertà delle persone.

– DIVINA COMMEDIA, CON MAZZARELLA SI RIABILITA ‘FEMMINILE PSICOLOGICO’

Il 5 febbraio si celebra il sesto anno dalla scomparsa della psicoanalista Adriana Mazzarella, un’assenza che sarà fortemente sentita al convegno ‘Dante e Jung. Una relazione a distanza’, organizzato dall’Icsat a Ravenna dal 30 aprile all’1 maggio. A ricordare il contributo che la studiosa diede nella rilettura della Divina Commedia è l’analista junghiano Claudio Widmann, responsabile scientifico del convegno e autore del recente libro ‘La Commedia di Dante come percorso di vita’.

– DOCENTE MUSICA CON AUTISMO: NON GARANTITA INCLUSIONE IN CONSERVATORI O ACCADEMIE

“Nelle università ci sono metodi che permettono l’accesso alle persone disabili, con bisogni educativi speciali e difficoltà cognitive. Nei conservatori e nelle accademie non ci sono le stesse tutele”. Fabrizio Acanfora, docente universitario, musicista e scrittore, illustra le condizioni in cui si trovano a studiare musica i ragazzi con bisogni particolari, avendo sperimentato in prima persona diverse difficoltà legate al suo autismo. Da qui è nato il coinvolgimento come docente e membro del comitato scientifico del master in Tutor accademico specializzato in Didattica musicale inclusiva, organizzato dalla Lumsa.

– NEUROPSICHIATRA: AGITAZIONE E SUICIDALITÀ CAUSE ARRIVO PS SARDEGNA

I bambini e gli adolescenti con psicopatologia hanno superato in modo abbastanza positivo la prima ondata della pandemia. “I numeri di accesso al Pronto soccorso e dei ricoveri si sono dimezzati, ma i minori che sono arrivati erano tuttavia più gravi. Inoltre, tra le motivazioni principali di arrivo sono emerse l’agitazione e la suicidalità”. A tracciare il quadro della gestione dell’urgenza neuropsichiatrica in età evolutiva in Sardegna in tempi di Covid-19 è Alessandro Zuddas, professore ordinario di Neuropsichiatria infantile dell’Università degli Studi di Cagliari.

– SUICIDI E AUTOLESIONISMO MINORI, CAMPANELLO ALLARME CAMBIAMENTI IMPROVVISI

Esiste un filo rosso per intercettare nei bambini e negli adolescenti il rischio di autolesionismo, comportamenti eccessivi o addirittura di commettere gesti estremi: “È l’avverbio ‘improvvisamente’. Quando ci accorgiamo che i nostri figli improvvisamente cominciano ad avere un calo del rendimento scolastico, non vogliono più frequentare la scuola, si isolano all’improvviso, diventano aggressivi, cambiano carattere e hanno sbalzi di umore”. A dirlo è Pietro Ferrara, professore associato di Pediatria generale e specialistica presso l’università Campus Bio-Medico di Roma e referente nazionale della Sip per abusi e maltrattamenti.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»