Migranti, naufragio al largo della Tunisia: decine di vittime

All'ospedale di Sfax sono in corso le operazioni d'identificazione delle vittime
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Salgono a 48 i corpi finora recuperati, dopo il naufragio di ieri sera al largo della costa tunisina di Sfax di un’imbarcazione su cui viaggiavano decine di migranti. Intorno a mezzanotte è stato lanciato un sos che ha permesso alla guardia nazionale e alle unità della marina di intervenire salvando, finora, 68 vite. Si stima che a bordo ci fossero almeno 180 persone, tra cui molti tunisini. All’ospedale di Sfax sono in corso le operazioni d’identificazione delle vittime. La procura della città ha avviato un’indagine. 

Nella stessa notte, a seguito di un’avaria, un motoscafo è affondato nel Mar Egeo: il bilancio delle vittime, secondo l’agenzia di stato turca Anadolu, è di nove migranti, tra cui sei bambini. Salve altre 5 persone mentre una risulta ancora dispersa.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»